Terapia ormonale sostitutiva cos'è?

A che cosa serve la terapia ormonale sostitutiva?

Terapia ormonale sostitutiva cos'è?

Che cosa si intende per terapia ormonale sostitutiva? Non è raro sentir parlare di questo particolare approccio medico, cerchiamo dunque di capire in che cosa consiste esattamente.

 

Il termine terapia ormonale sostitutiva indica qualsiasi tipo di terapia in cui sono somministrate al paziente delle quantità di ormoni, o per via di una loro carenza oppure semplicemente per sostituzione.

 

La terapia ormonale sostitutiva, dunque, può avere diverse caratteristiche e diverse finalità, vediamo quali sono le più comuni.

 

Quella che riguarda le donne in menopausa è sicuramente la tipologia di terapia ormonale sostitutiva più diffusa, e si rivela molto utile per placare numerosi disturbi tipici di questa fase.

 

La menopausa, come noto, non è una patologia, ma è una fase della vita che ogni donna è destinata a vivere e che corrisponde alla perdita della fertilità.

 

La menopausa si manifesta di norma attorno ai 55 anni (anche se non sono affatto rari i casi di menopausa precoce o tardiva) e comporta una serie di disturbi quali le vampate di calore, l'indebolimento osseo, aumenti repentini di peso, oppure anche problemi di natura psichica, ovvero stati depressivi e sbalzi d'umore.

 

La terapia ormonale sostitutiva può rivelarsi molto preziosa per attenuare i disturbi tipici della menopausa, e viene spesso adoperata nel caso di menopausa precoce o di menopausa chirurgica, per offrire alla donna un equilibrio biologico ottimale.

 

Questo tipo di terapia per le donne in menopausa comporta l'utilizzo di appositi cerotti, l'assunzione di pillole oppure l'impiego di gel ed altri prodotti da applicare sulla cute.

 

Altri casi di terapia ormonale sostitutiva, meno diffusi ma comunque non rarissimi, sono quelli che riguardano i trattamenti per l'ipogonadismo maschile (inadeguata secrezione, da parte dell'organismo, di ormoni sessuali), le terapie relative alla tiroide, o anche il cambio di sesso, da accompagnarsi ad adeguati trattamenti di chirurgia estetica.

 

La terapia ormonale sostitutiva non può essere certo considerata come un trattamento medico comune, e può essere realizzata solo in particolari casi, sotto rigido controllo medico.

 

Sebbene si siano riscontrati in molti casi dei risultati apprezzabili con questo tipo di approccio medico, nella terapia ormonale sostitutiva non mancano gli effetti collaterali, che possono comportare, nei casi più gravi, anche lo svilupparsi di malattie molto temute.

 

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy