Perdere chili correndo

In che maniera è possibile perdere i chili correndo?

Perdere chili correndo

E' possibile perdere chili correndo? Tantissime persone, sia uomini che donne, che desiderano perdere del peso si chiedono se questo tipo di allenamento sia realmente efficace per il loro obiettivo, cerchiamo dunque di dare una risposta esauriente a questo quesito.

 

Quella di perdere dei chili correndo è un'idea molto diffusa a livello di senso comune, e non è certo un caso se la classica "corsetta" o "jogging" è il primo tipo di allenamento a cui ci si sottopone se si vuole smaltire del grasso.

 

Ma allora, perdere chili correndo è possibile? 

 

La risposta è affermativa, sicuramente perdere chili correndo è uno dei metodi più sani ed efficaci per smaltire il grasso in eccesso, tuttavia è fondamentale capire in che modo bisogna allenarsi e che tipo di andatura è utile tenere se si vogliono perdere dei chili.

 

Una distinzione fondamentale da fare è quella tra corsa aerobica ed anaerobica: la prima corrisponde ad una corsa a ritmi piuttosto blandi, dunque un'attività prettamente di resistenza, la seconda invece è una corsa rapida, che sviluppa principalmente la potenza e la velocità.

 

Solo ed esclusivamente la corsa di tipo aerobico può consentire alla persona di dimagrire e di smaltire l'adipe in eccesso: correndo a ritmi lenti, infatti, l'organismo utilizza l'ossigeno per eliminare i tessuti adiposi depositati.

 

Nella corsa anaerobica, invece, per via dell'andatura rapida l'organismo non ha modo di utilizzare l'ossigeno per bruciare i grassi: essendo sottoposto ad uno sforzo notevole, dovuto appunto alla rapidità del movimento ed alla potenza sprigionata, l'ossigeno viene fatto confluire verso il cervello.

 

Per ottenere l'energia necessaria, in questo caso l'organismo non attinge al grasso, ma bensì ai muscoli, di conseguenza con questo tipo di attività si bruciano esclusivamente muscoli e si produce dell'acido lattico. Per chi desidera dimagrire, quindi, la corsa anaerobica è completamente inutile, se non addirittura deleteria per il benessere del fisico.

 

Alla luce di quanto detto, dunque, si può certamente affermare che il tipo di corsa ideale per chi desidera dimagrire è quella più blanda, sia che venga eseguita all'aperto che in palestra su di un tapis roulant.

 

Trattandosi però di un andamento leggero e di un'attività prettamente di resistenza, la durata dell'allenamento dev'essere ben superiore rispetto alla corsa anaerobica: per perdere chili correndo l'ideale è mantenere l'andatura aerobica per almeno mezz'ora.

 

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy