Fertilità: guida al concepimento con i rimedi naturali e calcolo giorni fecondi

I consigli di Viveremeglio per avere un figlio

Fertilità: guida al concepimento con i rimedi naturali e calcolo giorni fecondi

Strano destino quello legato al concepimento di essere umani: in giro si sente spesso  parlare di gravidanze indesiderate e al contempo ci sono coppie, senza apparenti problemi di fertilità, che non riescono ad avere figli.


Vediamo di passare in rassegna insieme una serie di consigli per uomini e donne. Seguirli non vi darà la certezza di diventare genitori, ma vi metterà sicuramente sulla buona strada.


Prima di proseguire intanto vogliamo riportarvi un dato fresco fresco, che proviene da Lauren Wise, epidemiologa della riproduzione presso la Boston University. Secondo lo studio pubblicato oggi dalla Wise, l'effetto dell'attività fisica sulla fertilità varia in base all'indice di massa corporea (IMC).

 

Lo studio, condotto da un'equipe danese-americana, ha monitorato più di 3.500 donne danesi tra i 18 e i 40 anni che avevano la ferma decisione di rimanere incinta (ciò implica avere un partner, una casa e dei soldi per allevare la prole).  Le donne che fanno più attività fisica ci mettono di più a concepire figli, mentre un esercizio leggero aumenta le probabilità di gravidanza.


Passiamo dunque ai rimedi naturali per incentivare il concepimento:

* Smettere di fumare: il fumo di sigaretta diminuisce la fertilità degli spermatozoi maschili e aumenta la probabilità di un aborto nelle donne;

 

* Tenersi lontani da sostanze chimiche e tossiche: Il cibo e l'acqua che ingurgitiamo, i prodotti per la cura del corpo, l'aria che respiriamo in casa (forni, microonde, prodotti per la pulizia)  e fuori... le sostanze chimiche e le radiazioni dannose possono influenzare il nostro sistema endocrino e i livelli di ormoni nel nostro organismo.  Esistono prodotti di pulizia naturali per la casa e la cura personale, impariamo ad usarli; 

 

* Controllare il ciclo mestruale: per rimanere incinta una donna deve sapere bene come funziona il suo ciclo mestruale. La fertilità è come una finestra che si apre solo e soltanto in determinati giorni del mese;


* Seguire una dieta sana e regolare: l'aspetto nutrizionale non va tenuto d'occhio solo nel periodo della gravidanza, ma anche prima. L'importante è non esagerare, le donne obese ci mettono di più a restare in cinta. Ci vuole una dieta equilibrata, con il giusto apporto calorico. Lo zinco (contenuto in ostriche, cereali, semi di papavero, di sesamo e molti altri alimenti) può aumentare la produzione di sperma negli uomini e l'ovulazione nelle donne. Per il resto ci vogliono proteine, ferro e vitamina C, essenziali per il buon funzionamento del nostro sistema riproduttivo;


* Dedicatevi al relax: lo stress è il peggior nemico del concepimento, per queste le coppie organizzano fughe d'amore e magari si astengono da ritmi di lavoro troppo eccessivi, quando decidono di fare figli. Lo yoga, la meditazione, la filosofia, la poesia, le passeggiate in mezzo alla natura, l'arte e la cultura sono tutti ottimi metodi per trovare la pace interiore.

Fertilità e Calcolo giorni fecondi

In che modo è possibile effettuare il calcolo dei giorni fecondi? Moltissime donne sono interessate a conoscere quali sono i giorni di maggiore fertilità, cerchiamo dunque di capire in che modo è possibile procedere.

Va subito detto che il calcolo dei giorni fecondi si basa principalmente su elaborazioni di natura statistica, di conseguenza deve essere considerato come un valido aiuto per la donna che desidera rimanere incinta, ma non può garantire la certezza di fecondità.

Con il termine "calcolo dei giorni fecondi", in sostanza, si intende individuare i giorni del mese in cui conviene vivere un rapporto sessuale con il proprio partner se si desidera mettere al mondo dei figli.

Per il calcolo dei giorni fecondi, un metodo largamente utilizzato è quello di Ogino-Knaus; questo calcolo fu introdotto per la prima volta nel 1942 dal medico giapponese Kyusaku Ogino, e dopo 4 anni fu invece un austriaco, Herman Knaus, a renderlo un metodo contraccettivo.

Il calcolo di Ogino-Knaus si rivelò ben presto approssimativo, di conseguenza non poteva essere considerato un contraccettivo affidabile; al contrario invece è oggi utilizzato per il calcolo dei giorni fecondi, ovvero per individuare, in maniera indicativa, i giorni del mese più favorevoli per la fecondazione.

Negli anni seguenti si sono sviluppati degli altri metodi, i quali pur riprendendo le basi statistiche di Ogino-Knaus offrono una precisione molto maggiore come contraccettivi, come ad esempio il metodo sintotermico.

Dal punto di vista pratico, il calcolo dei giorni fecondi secondo queste tecniche di natura prettamente statistica può avvenire comodamente anche via web.

In rete infatti sono disponibili numerose risorse gratuite che evidenziano i giorni di migliore fecondità della donna: per ottenere il dato di interesse è sufficiente inserire il giorno in cui ha avuto inizio l'ultima mestruazione ed il numero di giorni che intercorrono, normalmente, tra un ciclo e l'altro.

Il calcolo dei giorni fecondi online può rivelarsi di grande aiuto, ma non bisogna dimenticare che si tratta di un valore di massima, e soprattutto non deve mai essere utilizzato con la finalità opposta, ovvero come contraccettivo.

Riccardo G.

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy