Ecco come l'inquinamento danneggia la fertilità

La fertilità umana è danneggiata dall'inquinamento

Ecco come l'inquinamento danneggia la fertilità

Il progetto "Previeni" ha rilevato che l'inquinamento ambientale provoca danni alla salute e compromette la fertilità.

Il progetto è stato finanziato dal Ministero dell'ambiente, è iniziato nel 2008 e si è concluso nel 2011.

Hanno preso parte al progetto L'Università la Sapienza di Roma, L'Università di Siena, L'istituto superiore di sanità ISS, L'ospedale Sant'Andrea di Roma e il WWF. 

Sono state coinvolte nel progetto le oasi del WWF delle sorgenti del Pescare e della diga di Alanno. 

Lo studio si è svolto in aree pilota protette dove si è misurata la quantità di alcune sostanze chimiche nocive, gli interferenti endocrini. 

Queste sostanze sono contenute negli alimenti, nell'ambienti e negli oggetti di uso quotidiano, possono alterare i sistemi ormonali sia degli animali che degli esseri umani, inclusa la fertilità. 

L'inquinamento ambientale e atmosferico sono responsabili di alcune patologie riproduttive che, nel caso dell'Abruzzo, dovrebbero essere monitorate e sorvegliate in modo adeguato. 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy