Rimedi per le punture di zanzare

Rimedi per le punture di zanzare

Puntuali come sempre, con l’arrivo della bella stagione, tornano anche le zanzare. Incubo di adulti e bambini che tormentano con il loro odioso ronzio e le loro punture che causano gonfiore e prurito.

Le zanzare si sa proliferano nella acque stagnanti e colpiscono quando meno ce lo aspettiamo.

Vediamo insieme quali sono i rimedi naturali più efficaci per contrastare le odiose punture di zanzara.

  1. Uno dei rimedi naturali che rinfresca immediatamente la pelle dalle punture di zanzara è il ghiaccio. Il freddo infatti restringe i vasi sanguigni evitando alle tossine di diffondersi, in questo modo la pelle non si gonfierà e il rossore si attenuerà. Si consiglia sempre di non applicare il ghiaccio direttamente sulla pelle ma avvolto in un tovagliolo di stoffa.
       
  2. Il miele e il bicarbonato di sodio sono ottimi rimedi naturali contro le punture. Il miele è valido anche se utilizzato da solo in quanto è un antibatterico e antisettico naturale molto potente. Il bicarbonato disinfetta la zona interessata ed evita il gonfiore e la diffusione delle infezioni.
       
  3. Il limone è uno dei rimedi naturali valido sia per evitare le nuove punture di zanzara sia per sfiammarle ed evitare il prurito di punture già esistenti. Questo agrume ha moltissime proprietà, è un potente antisettico che contrasta la diffusione delle infezioni e dei batteri. Si può applicare su tutto il corpo per evitare che le zanzare pungano.
      
  4. Il dentifricio è uno dei rimedi utili non solo per contrastare le odiose punture di zanzare ma, anche per le scottature. Applicato sulla zona interessata evita la comparsa di rossori e la sgradevole sensazione di “pelle che tira”. Bisogna lasciarlo agire sulle punture di zanzare almeno 15 minuti per ottenere beneficio.
       
  5. Uno dei rimedi naturali a portata di mano e consigliato nel caso in cui non si dispone di ghiaccio, limone e miele è la saliva. La saliva ha moltissime proprietà cicatrizzanti che favoriscono la guarigione delle ferite e alleviano il prurito.
     
  6. Il bicarbonato di sodio è uno dei rimedi naturali utilissimi sia se utilizzato con il limone, come abbiamo detto precedentemente, sia se miscelato con acqua. Il composto pastoso che si ottiene facilita la guarigione delle punture di zanzare.
     
  7. L’aglio è uno dei rimedi naturali della nonna che ha proprietà antinfiammatorie e lenitive. Alcuni studi rivelano che mangiarlo abitualmente aiuta ad evitare le punture di zanzare perché la pelle sudando espelle l’allicina una sostanza dall’odore sgradevole per le zanzare.
      
  8. La cipolla è uno dei rimedi naturali e casalinghi che allevia il prurito e l’infiammazione della cute provocata dalle punture di zanzare. Bisogna applicarla sulla zona interessata e lasciarla agire per 5 minuti.
      
  9. L’aloe vera è un potentissimo antinfiammatorio che facilita la guarigione delle ferite e apporta immediato benessere alla cute pruriginosa.
      
  10. Il sale, in particolare quello rosa dell’Himalaya è uno dei rimedi naturali più famosi contro le infezioni provocate dalle punture di zanzare. Basta scioglierlo in un bicchiere di acqua e applicarlo con molta cura sulle punture. Oppure si può creare una pasta da spalmare direttamente sul punto.
     
  11. Olio di Neem è uno dei rimedi naturali che ha proprietà antinfiammatorie, antiparassitarie, antibatteriche e antibiotiche.
     
  12. Gli oli essenziali di cedro, lavanda e rosmarino sono ottimi rimedi naturali contro le punture di zanzare. Bastano poche gocce nella zona interessata per avere immediato senso di freschezza e sollievo.
     
  13. Le foglie di lavanda sono ottimi rimedi naturali per lenire e rinfrescare la pelle. Come detto sopra la lavanda può essere applicata sulla puntura anche sottoforma di olio essenziale.
      
  14. Aspirina è uno dei rimedi che può essere utilizzato da chi non ha allergie alla composizione di questo prodotto. Sminuzzata e aggiunta a poca acqua può dare forma ad una crema che va applicata direttamente sulla puntura.
     
  15. Il basilico e la menta sonopiante che rappresentano dei veri e propri rimedi naturali per tenere le zanzare lontane. Possono essere utilizzate sia per insaporire i nostri cibi sia per abbellire i balconi e i giardini. Agiscono allo stesso tempo sia se vengono ingerite, sia se vengono coltivate.

 

Le zanzare sono attratte dagli abiti scuri, quindi altro consiglio utile è quello di vestirsi con abiti sgargianti e tinte pastello che oltre ad attirare meno il caldo attirano di meno anche le zanzare.

È importante evitare di grattare le punture di zanzare altrimenti si infiammano e infettano ulteriormente la cute e c’è il pericolo che si sviluppino ferite e cicatrici.

Perché prudono le punture di zanzare?

Le zanzare nel momento in cui pungono la nostra pelle iniettano sottopelle degli enzimi volti a non fare avvertire il dolore e per far mantenere il sangue ben fluido. Sono proprio questi enzimi la causa dei pruriti.

 

Appena avvertito il bruciore provocato da una puntura di zanzara bisogna ricorrere subito a uno dei rimedi naturali sopra elencati in modo da bloccare immediatamente il rigonfiamento e il prurito.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy