Addominali allenamento come eseguirlo?

Per avere dei bei addominali quale allenamento eseguire?

Addominali allenamento come eseguirlo?

Per sviluppare e mantenere dei buoni addominali che allenamento scegliere? I muscoli addominali, non ci sono dubbi, sono tra i più importanti in assoluto per quanto riguarda, nel complesso, l'armonia estetica del fisico.

 

Avere un ventre piatto e sodo è un desiderio comune a moltissime persone, sia uomini che donne, e soprattutto in estate l'esigenza di avere degli addominali scolpiti si fa ovviamente più sentita.

 

Per avere un bel ventre è anzitutto necessario mantenere, in generale, un buon stato di forma; come noto, ovviamente, i grassi in eccesso tendono a depositarsi soprattutto sulla pancia (ancor di più nell'uomo piuttosto che nella donna), dunque rientrare in un peso forma adeguato è il primo requisito per avere dei bei addominali.

 

Ma entriamo, ora, nello specifico: per gli addominali quale allenamento eseguire?

 

L'allenamento degli addominali, a differenza di molti altri gruppi muscolari, può essere eseguito anche senza utilizzare particolari attrezzature, anche se ovviamente è preferibile disporre di una panca per addominali, e non vi sono sostanziali differenze tra l'allenamento dell'uomo e quello della donna, se non ovviamente quelle legate al tono muscolare ed al generale stato di forma.

 

Esistono decine e decine di diversi esercizi per gli addominali, se non centinaia, ed è davvero impossibile fornire un elenco completo.

 

Un principio di fondo da tenere sempre in considerazione quando si progetta per gli addominali un allenamento, è quello di allenare tutti i muscoli addominali, ovvero gli addominali superiori, gli addominali bassi e gli addominali laterali o obliqui.

 

In tutti e tre questi casi, gli esercizi che si possono eseguire sono molteplici, ma possiamo sicuramente indicare un esercizio "base" per ognuno.

 

Gli addominali alti, ad esempio, si possono allenare in questo modo: distesi su una superficie piana, si deve alzare il busto senza aiutarsi con le mani, ma lavorando, appunto, solo con i muscoli dell'addome.

 

Per gli addominali obliqui è valido lo stesso movimento, con la differenza che va eseguita una torsione da entrambe le parti per far lavorare, appunto, la parte laterale della muscolatura.

 

L'allenamento degli addominali bassi, invece, può essere eseguito tenendo il busto ben saldo alla superficie piana ed alzando le gambe, sfruttando esclusivamente la forza dei muscoli dell'addome.

 

Per qualunque tipo di esercizio, inoltre, è assolutamente fondamentale curare la respirazione: bisogna espirare nel momento in cui si esegue lo sforzo, ed inspirare nella fase di discesa.

 

Per gli addominali l'allenamento può variare, ovviamente, da persona a persona, sulla base di diversi parametri (età, sesso, livello di preparazione atletica...), per questo motivo è sempre bene affidarsi ad un istruttore, anche per scongiurare il rischio di eseguire l'esercizio in modo scorretto.

 

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy