Safena sintomi

Che cosa si intende per "Safena sintomi"? La "Safena" è una patologia?

Safena sintomi

Che cosa si intende esattamente per "safena sintomi"? La safena non è una patologia, dunque è necessario anzitutto fare chiarezza su questa espressione tutt'altro che rara nei dibattiti di natura medica.

 

La safena è una vena molto importante, che ha il prezioso compito di irrorare gli arti inferiori; questo distretto venoso superficiale viene distinto a sua volta in Grande Safena e Piccola Safena: la prima riguarda gran parte della gamba, mentre la seconda esclusivamente la sua parte posteriore.

 

Se si parla di Safena e sintomi relativi, dunque, si sta facendo certamente riferimento agli stati patologici che possono riguardare queste vene, i quali sono piuttosto consueti soprattutto in età compresa tra i 30 ed i 50 anni.

 

I problemi che riguardano queste vene riguardano percentuali di popolazione piuttosto elevate, ma fortunatamente non rappresentano un grosso pericolo o un fastidio importante, quantomeno nella maggior parte dei casi.

 

Eventuali stati patologici della Safena possono comportare casi di flebite, ma soprattutto lo svilupparsi di vene varicose.

 

Come noto, le vene varicose non sono un problema per il quale allarmarsi, tuttavia comportano una serie di piccoli fastidi localizzati, come ad esempio pruriti o sensazioni di stanchezza e pesantezza degli arti, senza tralasciare l'aspetto estetico, molto sentito soprattutto dalle donne.

 

Le vene varicose, difatti, tendono a divenire piuttosto evidenti, e creano dei piccoli rilievi cutanei sicuramente indesiderati dal punto di vista estetico.

 

Il sesso femminile, tra l'altro, è leggermente più esposto al rischio di vene varicose rispetto agli uomini; altri fattori che possono certamente favorire lo svilupparsi del problema sono l'obesità, la stitichezza, ed anche l'abitudine a mantenere a lungo la postura eretta, ad esempio per ragioni professionali.

 

Le vene varicose e la safena quali sintomi comportano? Come si può riconoscere questo disturbo?

 

In molti casi, questi problemi delle vene degli arti inferiori sussistono senza sintomi o dolori evidenti, ameno fino a quanto il problema non si accentua.

 

Come detto, il problema può essere riconosciuto a livello visivo, e l'accentuarsi della visibilità delle vene a livello sottocutaneo può sicuramente essere un campanello d'allarme, soprattutto se queste tendono ad emergere in rilievo.

 

Sintomi tipici sono inoltre i pruriti, e l'avvertire a livello localizzato una strana sensazione di aumento della temperatura; come detto, inoltre, anche la sensazione di pesantezza negli arti inferiori è sicuramente un aspetto da non trascurare.

 

Nei casi più gravi, possono manifestarsi degli arrossamenti, delle emorraggie dovute a rottura (fortunatamente, di norma facilmente controllabili), o anche delle piccole ferite e delle ulcere.

 

In tutti questi casi, ovviamente, non bisogna temporeggiare e bisogna subito farsi visitare da un medico; sebbene, come detto, le vene varicose e le patologie della safena non siano in genere pericolose, bisogna assolutamente evitare che degenerino nelle loro manifestazioni più evidenti.

 

Insomma, riconoscere per tempo per le vene varicose e la safena i sintomi più comuni è sicuramente importante per sottoporsi subito ad una visita specialistica e per fronteggiare il problema in modo adeguato.

 

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy