Melanoma della Pelle Sintomi

Melanoma della Pelle Sintomi

Il melanoma della pelle è un tumore che nasce dalle cellule responsabili della produzione della melanina: le cellule melanocite. Solitamente il melanoma va a colpire l’organo più esteso del nostro corpo: la pelle ma in alcuni casi può colpire gli occhi e più raramente gli organi interni.

La pelle si compone di tre strati:

  • Epidermide,
  • Derma,
  • Tessuto sottocutaneo.

 

I melanociti sono localizzati nell’epidermide, qui producono la melanina, ossia dei pigmenti responsabili dell’imbrunimento della pelle, che hanno lo scopo di difendere la cute dagli effetti nocivi dei raggi UV. I nei o nevi sono ad esempio degli agglomerati di melanociti.

Il melanoma della pelle può manifestarsi sia sulla pelle integra sia sui nei e tra i diversi tipi di tumore che possono colpire la pelle rappresenta solo il 5%. Diversi possono essere i suoi sintomi, quello più noto è il cambiamento dell’aspetto di un neo.

Cause

Tra la principale causa del melanoma della pelle vi è senza dubbio l’esposizione prolungata ed eccessiva alla luce ultravioletta, che penetra nella nostra pelle attraverso i raggi UVA e UVB propagati dal sole.

Esporsi eccessivamente al sole è pericoloso perché, oltre ad aumentare il rischio dell’insorgere di tumori della pelle, comporta anche alterazioni genetiche al DNA e invecchiamento precoce.

Il sole non è la sola fonte di raggi ultravioletti, anche le lampade e i lettini abbronzanti propagano questi raggi che a lungo andare potrebbero lesionare seriamente la nostra epidermide.

Ma i raggi solari non sono l’unica causa, esistono infatti altri fattori di rischio legati alla genetica, alla propria costituzione e all’ambiente che possono favorire lo sviluppo di questo tumore della pelle:

  • Il fototipo – che può essere di tipo 1 caratterizzato da una carnagione molto chiara, capelli biondi o rossi. Questo tipo di carnagione ha molta difficoltà ad abbronzarsi e tende a scottarsi molto facilmente. Fototipo 2 si caratterizza per la carnagione chiara e la predisposizione a scottature ed eritemi. Il fototipo 3 ha una carnagione di tipo medio accompagnata da capelli castani o biondo scuro e tende ad abbronzarsi facilmente. In fine il fototipo 4 caratterizzato da una pelle, capelli e occhi scuri e ha estrema facilità ad abbronzarsi. Il fototipo 1 e 2 è più soggetto allo sviluppo del melanoma della pelle rispetto al 3 e al 4.
  • Familiarità e genetica – il 10% dei casi di melanoma della pelle sorge in persone che hanno, all’interno della propria famiglia, almeno un membro affetto da melanoma. La mutazione del gene CDKN2A si incrementa in modo proporzionale con l’accrescere dei membri malati di melanoma all’interno della famiglia.
  •  Presenza di nei – è uno dei sintomi principali, da tenere sotto controllo se sono oltre 100 acquisiti, ossia i nei che si sviluppano durante la vita, o 5 o più atipici, ossia nei con bordo irregolare e con un diametro di circa 6 mm.
  • Scottature – se le scottature in età infantile e adolescenziale sono elevate esse possono facilitare lo sviluppo del melanoma in età adulta.
  • Esposizione ai raggi ultravioletti – se le esposizioni sono intense e continue, ad esempio attraverso l’uso di lettini abbronzanti e lampade, si può essere più predisposti allo sviluppo del melanoma della pelle.
  • Aver già sofferto di melanoma – chi ha già avuto in passato un tumore della pelle ha più probabilità di svilupparne un altro dai 5 a 10 anni successivi.
  • Malattie ereditarie – come lo xeroderma pigmentoso.
  • Insufficienza del sistema immunitario – dovuta a chemioterapie o trapianti.

 

Sintomi

Uno dei sintomi più importanti del melanoma della pelle è la variazione dell’aspetto di un neo oppure la nascita di uno nuovo. Per capire se un neo è maligno deve avere 5 caratteristiche riassunte nella sigla ABCDE:

  • Asimmetria – deve avere una forma irregolare. Nella norma tutti i nei benigni hanno forma circolare.
  • Bordi – non facilmente distinguibili.
  • Colore – deve presentare colori diversi al suo interno.
  • Dimensione – se ha una superficie ampia e in rilievo.
  • Evoluzione – se nel breve periodo muta il suo aspetto.

 

Da tener sotto controllo anche quei nei che prudono, sanguinano e che sono circondati da rossore perché possono essere sintomi e avvertimenti che qualcosa non va come dovrebbe.

I sintomi più diffusi del melanoma della pelle sono:

  • Eritemi,
  • Papule,
  • Prurito,
  • Placche,
  • Linfonodi ingrossati,
  • Macule.

 

I sintomi a cui bisogna stare molto attenti sono anche protuberanze, ferite, sanguinamenti e cambiamenti cutanei sospetti in determinate zone del corpo.

Il melanoma della pelle può manifestarsi anche alle unghie, in questo caso i sintomi associati sono: macchie sul letto ungueale e lesioni all’unghia in accrescimento.

Altri sintomi noti sono lesioni della cute, che può apparire pigmentata o acromica e lesioni con diagnosi incerta.

Prevenzione

La prevenzione è sempre l’arma migliore contro le malattie e i tumori. Tanti sono gli accorgimenti utili per evitare di sviluppare un melanoma della pelle:

  • Non esporsi al sole durante le ore più calde della giornata dalle 12.00 alle 16.00. Soprattutto se si è fototipi 1 e 2.
  • Tenere i bambini all’ombra e proteggerli con creme solari con filtro alto, cappelli e t-shirt.
  • Proteggersi dal sole attraverso prodotti solari con filtri di protezione SPF 50 +. Assicurasi che schermino la pelle dai raggi UVA e UVB. Applicare abbondantemente su tutto il corpo, in particolare dove sono i nei. Stendere più volte durante la giornata in particolare dopo il bagno.
  • Evitare o ridurre l’uso di lampade e lettini abbronzanti.  

 

Il melanoma della pelle è poco frequente nei bambini e tende a manifestarsi maggiormente nelle persone tra i 40 e i 50 anni di età di entrambi i sessi, perché probabilmente sono stati esposti ai raggi solari in modo continuativo e persistente senza le opportune protezioni, quindi il loro strato del derma si è notevolmente danneggiato.

È buona norma effettuare almeno una volta a settimana un controllo minuzioso del proprio corpo in modo da tenere sotto controllo tutti i nei e le imperfezioni cutanee. Quando compaiono uno o più sintomi sopraelencati consultare un medico per avere una diagnosi ed escludere eventuali rischi di melanoma.

Il dermatologo specialista dopo aver esaminato i sintomi potrà effettuare un’analisi demoscopica utile per distinguere il melanoma dai nei più comuni.

 

Informazioni, cause e sintomi tratti da http://www.airc.it/cancro/tumori/melanoma-cutaneo/ e http://www.lamiapelle.salute.gov.it/portale/lamiapelle/pageInternaPelle.jsp?lingua=italiano&id=1 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy