Mal di schiena psicosomatico

Mal di schiena psicosomatico

Il mal di schiena psicosomatico è un dolore che si manifesta a seguito di stress, ansie, depressione e disagi di natura psicologica che si stanno vivendo. È proprio sull’idea del profondo legame tra mente e corpo che si sviluppa la psicosomatica.

La psicosomatica è una branca della medicina che studia l’influenza dell’emozione e dei fattori di tipo psicologico sul corpo. È proprio il fattore psicologico che può causare l’insorgere di un malessere o favorirne la guarigione.

Il mal di schiena psicosomatico è una patologia di tipo multifattoriale, è un dolore legato a diversi fattori.

La colonna vertebrale è considerabile come il sostengo di tutto il nostro corpo e del nostro essere, quando percepiamo mal di schiena il corpo ci avverte che stiamo caricando eccessivamente il nostro essere con troppi doveri e troppa perfezione. La colonna vertebrale si addossa pesi non solo materiali ma anche emotivi, è da qui che si sviluppa il mal di schiena di tipo psicosomatico.

Quando siamo malinconici e afflitti la schiena tende ad incurvarsi e le spalle si richiudono su loro stesse, come se ci fosse un peso dovuto ai pensieri che grava sul corpo. Il semplice “rialzarsi” con la schiena è simbolo di voler reagire e contrastare il peso immaginario che ci schiaccia.

Molti studiosi ritengono che nella maggior parte dei casi il mal di schiena sia dovuto ad un fattore psicosomatico di tipo emozionale che colpisce le fasce muscolari. I fattori emozionali che concorrono al mal di schiena psicosomatico sono:

 

Il fastidio nasce dalla tensione che viene via via accumulata nelle fasce muscolari che sostengono la colonna vertebrale. Situazioni di stress prolungato causano l’irrigidimento della muscolatura.

Il mal di schiena psicosomatico nasce dalla sopravvalutazione dei propri limiti, il mal di schiena insorge sempre all’improvviso, non ci da avvertimenti e ci costringe a metterci a riposo, questo perché il corpo ci dice di fermarci e di allentare le tensioni della vita quotidiana.

Le persone più soggette al mal di schiena psicosomatico sono quelle che hanno forte il senso del dovere, che tendono ad un forte altruismo e ad aiutare gli altri. Sono loro le persone più colpite perché tendono a sacrificarsi maggiormente per gli altri, non si concedono svaghi e riposo altrimenti sono invasi dai sensi di colpa.

La predisposizione ad accontentare sempre gli altri e quindi dire sempre di “” corrisponde però ad un “no” da parte del nostro corpo che si fa sentire con il dolore psicosomatico.

 

Dolore lombare

Se il mal di schiena psicosomatico si localizza nella parte più bassa della schiena, il fastidio è dovuto all’assenza di amore e di attività sessuale.

 

Dolore cervicale

Il dolore cervicale si manifesta quando cerchiamo di trattenere e reprimere le nostre emozioni. A risentirne prima di tutti è l’Atlante, la prima vertebra cervicale. Oltre al dolore si avverte anche pesantezza di testa ed eccessivi pensieri e preoccupazioni.

 

Dolore al bacino

Questo tipo di dolore psicosomatico ci indica che non riusciamo a vivere bene i nostri sentimenti, il dolore al bacino è dovuto ad esempio a:

  • Mancata accettazione di noi stessi,
  • Preoccupazioni relative ai giudizi degli altri,
  • Mancata espressione delle proprie emozioni.

 

Collo rigido

Se sentiamo le spalle tese e il torcicollo, è probabile che stiamo per fare qualcosa di importante o abbiamo appena litigato con qualcuno a cui siamo molto legati. Il dolore al collo e alle spalle è spesso accompagnato dalla mancata volontà di ascoltare o vedere qualcosa.

 

Fitte improvvise

Un dolore improvviso come una pugnalata è strettamente connesso ad un impedimento o un imprevisto che mette a dura prova la nostra capacità di adattarci.

 

Dolore dorsale

Il mal di schiena psicosomatico soprattutto se localizzato nella parte centrale del dorso, magari accompagnato da fatica nella respirazione, ci indica che abbiamo paura o temiamo il futuro. Chi soffre di questo dolore assume una posizione chiusa e difensiva disponendo le spalle in avanti. Questo dolore è accompagnato anche da difficoltà nel prendere le decisioni, paura di vivere e bassa autostima.

 

Sciatica

La sciatica di tipo psicosomatico è legata allo svolgere un’attività che non si vuole fare. Ci si costringe a svolgere quella determinata cosa solo per senso del dovere ed eccessiva rigidità.

 

Artrite

Chi soffre di artrite di tipo psicosomatico non riesce a prendere le decisioni e vive costantemente un conflitto interno. Si trova spesso di fronte ad un bivio:

  • Fare o rimandare,
  • Realizzare o aspettare,
  • Agire o non agire.

 

Il primo modo per guarire è comprendere che la maggior parte dei dolori fisici sono dovuti a problemi psicologici. Risolvendo i problemi psicologici è possibile curare anche i dolori fisici. Ascoltiamo il nostro corpo e cerchiamo di fare ciò che realmente vogliamo in modo da evitare un accumulo eccessivo di tensione che sfocia in ricadute fisiche.

Per curare il mal di schiena psicosomatico è sufficiente effettuare sedute di psicoterapia, si tratta di una cura molto lenta e difficile ma apporterà sicuramente benefici.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy