Celiachia sintomi e cure

Celiachia sintomi: come riconoscere questa patologia?

Celiachia sintomi e cure

Per la celiachia quali sintomi devono essere valutati con attenzione? Ancor prima di approfondire l'aspetto sintomatico, cerchiamo di capire che cos'è la celiachia e quali rinunce comporta.

 

La celiachia è un'intolleranza alimentare al glutine, una proteina presente in numerosi diversi cibi, la quale si sviluppa durante la fase di preparazione della pietanza stessa, in particolare per via dell'impiego congiunto di farina e acqua.

 

Gli alimenti contenenti glutine, dunque, sono numerosi, e soprattutto si tratta di cibi molto diffusi nelle abitudini alimentari nostrane: pasta, pane, biscotti, pizza... sono solo alcuni esempi di cibi sconsigliati ai celiaci.

 

Inevitabilmente, dunque, la dieta del celiaco comporta delle rinunce piuttosto importanti, anche se, fortunatamente, chi è interessato da questa intolleranza può tranquillamente acquistare dei prodotti "gluten free", ovvero pasta, pane, pizza e quant'altro preparati in un modo particolare, rigorosamente privo di glutine.

 

Fatta questa utilissima premessa, dunque, la celiachia quali sintomi comporta?

 

Non è affatto semplice riconoscere i sintomi della celiachia, essendo numerosi e soprattutto difficili da ricollegare a questa particolare condizione.

 

La cosiddetta "celiachia tipica", ovvero quella più comune, si manifesta con sintomi quali senso di debolezza e di spossatezza, gonfiore addominale, dissenteria. La celiachia che riguarda i bambini può manifestarsi anche con una momentanea interruzione della crescita.

 

La "celiachia atipica", meno diffusa, si manifesta in modo differente, con dei sintomi che non riguardano esclusivamente l'intestino e che si rivelano particolarmente critici, come ad esempio anemia, indebolimento della struttura ossea dovuto ad una minore capacità di assorbimento del calcio, dermatiti ed altre manifestazioni cutanee.

 

Parallelamente a queste due tipologie di celiachia vi è anche una terza forma, la quale è completamente asintomatica, che nota non a caso come "celiachia silente".

 

Ad ogni modo, la visita di uno specialista sarà sempre opportuna, ed il professionista potrà fornire dei preziosi suggerimenti per fronteggiare questa condizione in modo ottimale.

 

Anche se la celiachia e i sintomi relativi si dovessero manifestare in maniera tutt'altro che inequivocabile, è più che opportuno sottoporsi ad una visita specialistica.

 

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy