Brufoli viso e acne giovanile: i rimedi nel controllo degli zuccheri del sangue

Per combattere l'acne controllare l'insulina evitando farina bianca

Brufoli viso e acne giovanile: i rimedi nel controllo degli zuccheri del sangue

L’acne è una dermatosi che colpisce oltre il 30% degli italiani fra i 15 ed i 20 anni ma può presentarsi anche in età avanzata. 
Alcune volte  può essere presente fin dalla nascita, ma il periodo di maggior manifestazione è sicuramente quello dell’adolescenza.

Le cause sono tra le più svariate: predisposizione genetica,  aspetti psicologici dell'individuo ma quella principale sembrerebbe essere un dislivello della produzione di ormoni androgeni rispetto a quelli estrogeni. Secondo uno studio pubblicato sul Journal of the American Academy of Dermatology sarebbe l'alimentazione a giocare un ruolo fondamentale nello sviluppo dell'acne, in quanto principale fattore che causa questa dislivello ormonale.

 

E' stato dimostrato come i carboidrati con un alto indice glicemico, di cui fanno parte i prodotti a base di cereali,  come ad esempio torte, cracker e merendine, siano la causa di quei cambiamenti ormonali che sono in collegamento con l'acne. L'indice glicemico misura la capacità degli alimenti di aumentare rapidamente la glicemia, che a sua volta induce il corpo a produrre insulina. Questi cibi si classificano su una scala da 0 a 100, valutando 100 la risposta dell'organismo ad un alimento-limite come il pane bianco.

 

Gli alimenti con un numero più elevato di indice glicemia aumentano il livello di zucchero nel sangue più velocemente rispetto a quelli con la stessa quantità di carboidrati, ma un più basso numero di indice glicemico. Cibi ricchi di carboidrati raffinati hanno un più alto numero di indice glicemico rispetto ai cibi poveri di carboidrati raffinati ed aumentano il livello di zucchero nel sangue più velocemente (perché vengono digeriti più velocemente).  

 

Ad esempio il pane di farina bianca alza il livello di zucchero nel sangue più velocemente rispetto al pane integrale, lo stesso vale per il riso bianco rispetto al riso o per il succo di frutta rispetto a un pezzo di frutta. Quando il livello di zucchero nel sangue aumenta rapidamente, il corpo risponde producendo molta insulina, che abbassa il livello di zucchero nel sangue inviandolo alle cellule per la conservazione. Ed è proprio un alto livello di insulina nel sangue la causa del' acne. 

 

Gli adolescenti e molti adulti, mangiano un sacco di alimenti glicemici altamente raffinati  e questo provoca l'acne.Per questo un’alimentazione ben equilibrata, ricca di cibi o bevande vegetali non potrà che aiutare l’organismo nella sua integrità, compresa la pelle. Nelle persone geneticamente predisposte, dicono gli esperti, un eccessivo consumo di cibi con alto indice glicemico, come pane bianco, patate, miele, e ovviamente zucchero, può essere fattore di peggioramento dell’acne ma anche di altre malattie cutanee come le dermatiti.

Per cui dovremmo seguire una dieta più ricca di cibi integrali, carboidrati a basso indice glicemico (come quelli contenuti nella frutta), una giusta dose di proteine animali o meglio ancora  vegetali, e utilizzare come condimento l’olio extra vergine di oliva.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy