Cura acne giovanile quale scegliere?

Quale può essere un esempio di buona cura per acne giovanile?

Cura acne giovanile quale scegliere?

Qual'è la migliore cura per l'acne giovanile? L'acne giovanile è un problema comune a moltissime persone in età adolescenziale, cerchiamo dunque di capire in che modo può essere contrastato.

 

Anzitutto, è utile sottolineare che l'acne giovanile è un'irritazione cutanea che non è dovuta a scarsa igiene o ad altri fattori, ma piuttosto a degli scombussolamenti ormonali tipici di questa fase.

 

In adolescenza, infatti, si verificano nell'organismo degli sbalzi ormonali che hanno come effetto quello di incrementare la naturale attività delle ghiandole cutanee.

 

Queste ghiandole, per via di questa particolare stimolazione, secernono così una quantità di sebo superiore a quella necessaria, di conseguenza il grasso in eccesso rende più difficoltosa la respirazione cutanea, contribuendo al formarsi di arrossamenti, punti neri, foruncoli... ovvero tutte le manifestazioni tipiche dell'acne.

 

Quale può essere, dunque, una buona cura per l'acne giovanile?

 

Il consiglio principale è quello di rivolgersi ad un dermatologo: in questo modo il professionista può valutare attentamente le caratteristiche cutanee della persona, così come le peculiarità dell'irritazione, suggerendo così i trattamenti più indicati.

 

In generale, è fondamentale mantenere una buona igiene personale, lavando il viso almeno due o tre volte al giorno per liberare i pori in maniera efficace.

 

Non bisogna assolutamente toccare la pelle irritata con le mani sporche, tantomeno provare a scoppiare i brufoli ed i punti neri: i rischio che l'irritazione possa peggiorare, infatti, è molto concreto.

 

In genere, nella cura dell'acne giovanile vengono utilizzate delle creme e dei saponi specifici, da scegliere in base alle caratteristiche della propria pelle.

 

Qualora l'acne sia particolarmente acuto, si può intervenire con dei trattamenti di diversa natura, come ad esempio il peeling.

 

Ad ogni modo, l'acne giovanile non deve destare un'eccessiva preoccupazione: nella grande maggioranza dei casi, infatti, questa manifestazione cutanea tende a svanire in maniera spontanea con la naturale crescita biologica della persona.

 

Questo non vuol dire, ovviamente, che l'acne possa essere curato in maniera superficiale: se non si intraprende una cura per acne giovanile adeguata, tra l'altro, vi è il concreto rischio che l'irritazione possa causare l'indesiderata comparsa di macchie sul viso.

 

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy