Sintomi lombosciatalgia

Quali sono i sintomi della lombosciatalgia?

Sintomi lombosciatalgia

Quali sono i sintomi della lombosciatalgia? Prima di capire in che modo tende a manifestarsi questa patologia, cerchiamo anzitutto di comprendere di che cosa si tratta, ed a cosa può esser dovuta.

 

La lombosciatalgia è una patologia del nervo sciatico, quel nervo anche noto come nervo ischiatico che origina dal plesso sacrare e giunge fino al piede, attraversando le gambe.

 

Dal punto di vista delle cause e delle caratteristiche generali, i sintomi di una lombosciatalgia sono molto simili a quelli della lombalgia, con la differenza che mentre nella lombalgia il dolore si concentra sulla zona lombare, nella lombosciatalgia sono interessati anche tutti gli arti inferiori.

 

La lombosciatalgia può essere dovuta a molteplici diversi aspetti, come ad esempio l'abitudine a tenere delle posture scorrette oppure a mantenere per molte ore la medesima postura, ad esempio per ragioni di carattere professionale.

 

Anche strappi e contratture muscolari possono essere una causa piuttosto frequente di una lombosciatalgia, ma una delle più diffuse è sicuramente l'ernia discale, la quale comprime sostanzialmente il nervo sciatico fino a causare il manifestarsi di questa patologia.

 

I sintomi della lombosciatalgia sono soprattutto dei dolori che possono riguardare sia la zona lombo-sacrale che l'anca, di intensità più o meno accentuata, i quali si accompagnano quasi sempre a dei formicolii o dei bruciori.

 

A seconda che la lombosciatalgia si presenti su una sola gamba oppure su entrambe, si parlerà di lombalgia monolaterale o bilaterale.

 

Non esiste una terapia univoca per contrastare la lombosciatalgia: in molti casi è sufficiente del riposo, in altri il dolore deve essere alleviato utilizzando antidolorifici o antinfiammatori; solo nei casi più gravi ed accentuati può essere indispensabile un intervento chirurgico.

 

Affidarsi ad un fisioterapista o comunque ad un medico con competenze specifiche è sicuramente la soluzione più efficace per contrastare la lombosciatalgia e per recuperare così una condizione di normalità.

 

Ovviamente anche tenere sempre un'ottima postura è importantissimo, dunque è sicuramente una buona prassi quella di informarsi, ad esempio, sulla più corretta postura al computer

 

Fondamentale è, però, attivarsi nonappena si manifestano i sintomi della lombosciatalgia ed effettuare subito una visita di controllo, prima che la patologia possa accentuarsi.

 

Riccardo G.

 

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy