Benessere Psicofisico

mercoledý 02 febbraio, 16:31

Ritardo del ciclo mestruale, cause e rimedi

Impariamo a conoscere il nostro corpo



Ritardo del ciclo mestruale, cause e rimedi

Il ciclo mestruale è quella fase nella vita di una dona che dura mediamente 28 giorni. Ed è regolato dagli ormoni che se funzionano correttamente, permettono l’evolversi esatta del ciclo nei termini sopra citati.

Purtroppo spesso non è così e a che se parliamo di durata ciclica di 28 giorni, in effetti i tempi possono variare ed essere di26 così come massimo 34 giorni, ed essere ancora regolare.

Quando però i tempi escono fuori da questi range, allora si parla di un disturbo del ciclo mestruale.

Chiaramente una tantum,  e o un episodio sporadico, possono significare una sola eccezione, il problema sussiste se il verificarci di questo cambiamento si protrae nel tempo.

Quando il ciclo mestruale presenta la comparsa di un ciclo molto in anticipo rispetto al tempo previsto, parliamo di oligomenorrea.

Invece quando si manifesta un continuo ritardo del ciclo mestruale oltre i tempi consentiti per regolarità, si parla di oligomenorrea, che è anche il disturbo più frequente quando si parla d’irregolarità di ciclo.

Quando si manifesta un ritardo del ciclo considerevole, la prima cosa ovviamente che si deve escludere è l’inizio di una gravidanza eseguendo un test per escluderla, oppure compiendo le analisi in laboratorio delle beta HCG per escludere senza ogni dubbio la presenza di una gestazione fetale.

Dopo aver escluso quest’ultima ipotesi, è necessario rivolgersi al proprio medico che prescriverà dei dosaggi ormonali da fare, in concomitanza anche con un’ecografia pelvica per visionare lo stato di salute delle ovaie.

Le cause riscontrabili in un ritardo del ciclo mestruale, possono essere collegate alla sindrome dell’ovaio policistico, dovuto a un’iperproduzione di estrogeni, che causano il verificarsi di numerosi follicoli all’interno delle ovaie.

Possono verificarsi anche delle situazioni, e degli eventi più gravi, che risultano a carico della funzione surrenale.

Generalmente dopo la diagnosi delle cause, il medico prescriverà una terapia ormonale a base di contraccettivi ormonali, per ripristinare il controllo degli ormoni.

Alcune varianti gravi del ciclo mestruale possono derivare da variazioni della funzione ipotalamica, ipofisica e tiroidea.

Le terapie per ridurre il fenomeno del ritardo del ciclo mestruale, sono riconducibili sempre in trattamenti ormonali, sarà cura e premura del medico individuare le terapie e i farmaci più idonei in base al tipo di problema e alla sua gravità.

Tiziana Cazziero



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Viveremeglio.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

I vostri commenti
stefania grazie!!
giovedý 05 aprile, 16:50
lilli ho un ritardo di circa 1 mese e mezzo non ho avuti rapporti cosa puo essere?
martedý 27 dicembre, 22:11
Sandoz

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

100 modi per vivere in salute

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Dermatite da contatto

Dermatite da contatto

[29 lug 2014]

Non solo protezione solare
Sport e sole amici per la pelle?