Psicoterapia della Gestalt: su cosa si fonda?

Gli interessanti principi di base della psicologia e della psicoterapia della Gestalt

Psicoterapia della Gestalt: su cosa si fonda?

La cosiddetta psicoterapia della Gestalt è un particolare ambito della psicoterapia che si ispira, appunto, alla psicologia della Gestalt; prima di approfondire l’aspetto psicoterapeutico, dunque, è assolutamente opportuno fare il punto su quali siano i fondamenti di questa particolare corrente psicologica.

 

La psicologia della Gestalt si sviluppò in Germania agli inizi del Ventesimo secolo, soprattutto nei primissimi anni del Novecento, e in seguito crebbe ampliandosi anche all’estero e riguardando così, anche delle nazioni lontane, come ad esempio gli Stati Uniti.

 

Alla psicologia della Gestalt è sempre stata riconosciuta un’importanza davvero notevole, sia perché i principi di questo approccio hanno saputo rivelarsi interessanti e ricchi di spunti, sia perché quanto affermato dalle principali personalità che hanno teorizzato questo approccio si è rivelato in totale antitesi rispetto alle diffuse correnti del tempo, su tutte quella del comportamentismo.

 

Per comprendere cosa sia esattamente la psicoterapia della Gestalt e per quale motivo sia considerata così importante, appunto, può essere molto interessante effettuare un raffronto tra questa teoria e quella alla base del comportamentismo.

 

Mentre il comportamentismo, come ben sapranno gli appassionati di filosofia, si fonda sull’idea per cui gli esseri viventi riescono a risolvere eventuali problemi tramite dei tentativi, dunque anche attraverso dei fallimenti, la psicologia della Gestalt ha un approccio del tutto diverso, secondo cui le scelte di una persona, ad esempio quelle da tenersi dinanzi ad una problematica per la relativa soluzione, dipendono in modo molto consistente sia dall’esperienza che l’individuo ha maturato in precedenza, sia dalla percezione che la persona ha di ciò che ha attorno.

 

Nella psicologia della Gestalt, dunque anche nella psicoterapia della Gestalt, il concetto di percezione della realtà è assolutamente fondamentale: mentre in precedenza erano proposte delle teorie filosofiche molto più semplici quali quella dello strutturalismo, secondo cui il tutto altro non fosse che la somma di singole parti, tramite la psicologia della Gestalt si introduce il concetto di percezione, appunto, che il soggetto ha di quanto lo circonda.

 

Quello tipico della Gestalt, dunque, è un approccio effettivamente molto più psicologico e meno filosofico: la percezione della realtà, insomma, è soggettiva, e può assolutamente variare da soggetto a soggetto sulla base di molteplici diversi parametri.

 

Anche sul piano della psicologia sociale, peraltro, la psicologia della Gestalt si pose in totale antitesi rispetto alle teorie più diffuse nei primi anni del Novecento: mentre tali teorie, come ad esempio quelle tipiche del comportamentismo, spiegavano qualsiasi atteggiamento di carattere sociale esclusivamente tramite la volonta dell’individuo di assicurarsi elogio, approvazione e consenso, l’approccio della Gestalt è del tutto indifferente.

 

Da questo punto di vista, infatti, la psicologia della Gestalt e tutte le personalità che la sostengono affermano che alla base dei comportamenti sociali che contraddistinguono una persona non vi è il desiderio di approvazione, o quantomeno non esclusivamente quello, ma bensì la cosiddetta teoria dell’attribuzione. Di cosa si tratta?

 

La teoria dell’attribuzione è sicuramente uno dei principi di fondo più noti ed importanti nell’ambito della psicoterapia della Gestalt, nonché uno di quelli che meglio sintetizzano l’idea psicologica introdotta dalla Gestalt: la teoria dell’attribuzione si fonda sostanzialmente sull’idea per cui l’atteggiamento di una persona possa essere influenzato da una gamma davvero vastissima di aspetti di natura sociale e psicologica, come le sensazioni, gli obiettivi, le percezioni, le convinzioni, l’intuizione, solo per fare gli esempi principali.

 

Nella teoria dell’attribuzione, peraltro, viene introdotto anche il concetto di senso comune: i comportamenti sociali di una persona, dunque, vengono influenzati anche da fattori che si fondano su credenze, talvolta anche effimere o prive di un fondamento razionale, ma comunque rilevanti a livello sociale.

 

Insomma, è davvero evidente come l’aspetto psicologico e personale, ma anche sociologico e sociale, sia un elemento assolutamente fondamentale nell’ambito della psicologia della Gestalt, un termine che fu adoperato per la prima volta, dal punto di vista storico, da Ernst Mach, importante filosofo austriaco.

 

La psicoterapia della Gestalt, appunto, abbraccia tutti gli approcci psicoterapeutici che si fondano sulla psicologia della Gestalt e sui suoi principi; anche da questo punto di vista, non ci sono dubbi, la psicoterapia della Gestalt ha rappresentato un autentico punto di svolta.

 

E’ assolutamente possibile enunciare quelli che sono i principi fondanti della psicoterapia della Gestalt, i quali si rispecchiano pienamente con le idee che fondano la psicologia della Gestalt.

 

In tali approcci terapici, infatti, tutta l’esperienza di vita di una persona è considerata importante, di conseguenza ogni aspetto inerente il bagaglio di esperienze della persona può influire sulle sue scelte e sul suo comportamento sociale; allo stesso tempo, inoltre, ambiente e individuo sono una sorta di ecosistema, e questo aspetto spiegherebbe in molte circostanze diverse delle sensazioni di disagio di persone che si ritrovano in un contesto nuovo e completamente differente rispetto a quelli che erano abituate a frequentare.

 

Nella psicoterapia della Gestalt, inoltre, tramite l’interazione con il terapeuta la persona può compiere una sorta di percorso nelle proprie esperienze e nella propria personalità, sulla base di quello che è oggi considerato l’approccio psicologico di base.

 

In molte circostanze, inoltre, nella psicoterapia della Gestalt passa in secondo piano la motivazione alla base di un determinato comportamento; soffermandosi piuttosto su come un’azione è effettuata, infatti, diviene possibile comprendere come poter affrontare in modo ottimale eventuali problematiche di natura psicologica ho sociale.

 

Insomma, la psicologia e la psicoterapia della Gestalt rappresenta senza dubbio un approccio estremamente interessante da conoscere e da approfondire, e tali teorie hanno certamente costruito le basi su cui si sono edificate, nei decenni seguenti, le più moderne terapie psicologiche.

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy