Piedi perfetti: consigli per avere piedi perfetti

Anche d'inverno curiamo i nostri piedi

Piedi perfetti: consigli per avere piedi perfetti

D'inverno tendiamo a trascurare in generale in nostro corpo, ma la parte più dimenticata è costituita sicuramente dai piedi.

Sembra che per il solo fatto che nei mesi invernali non si usano le scarpe aperte, non si debba tener conto delle nostre estremità inferiori.

I piedi, infatti, ci sostengono tutto il giorno e d'inverno sono anche chiusi nelle scarpe da mattina a sera.

Senza contare che proprio la pelle dei piedi è caratterizzata da costante secchezza, motivo in più per prendersene cura.

Innanzitutto, occorre scegliere la calzatura giusta: pertanto, riservate gli stiletti e in generale i tacchi alti alle uscite serali ed evitate anche le scarpe rasoterra, perchè entrambe fanno assumere al piede una posizione innaturale.

La scarpa ideale per la giornata lavorativa è una scarpa con un paio di centimetri di rialzo, possibilmente con suola traspirante.

Scelta la scarpa, bisogna curare l'igiene dei piedi (sembra un consiglio scontato, ma non lo è) e la loro cosmesi: quindi, una volta alla settimana dedichiamoci a mettere in ordine le unghie (non devono essere nè troppo corte, perchè possono favorire il proliferare di infezioni, nè troppo lunghe, perchè poco igieniche).

Infine, un ottimo aiuto arriva dallo scrub: un uso settimanale di questo prodotto elimina le cellule morte e rinnova la pelle.

Vedrete che anche i vostri piedi arriveranno in forma alla bella stagione.

Piedi: 4 utili consigli per una pedicure perfetta

Il Pediluvio - Per una pedicure ben fatta, si immergono i piedi per circa un quarto d'ora in una bacinella d'acqua tiepida con una manciata di sale e 2 -3 goccie di olio essenziale di menta. Durante il pediluvio è possibile anche contrastare l'ipersudorazione bevendo un infuso di melissa, che regola la traspirazione!

Talloni e Unghie - Per attenuare le callosità ed ammorbidire i talloni possono essere usate la pietra pomice, da usare ogni giorno, oppure una spatola abrasiva, 2 e 3 volte al mese. Le unghie vanno accorciate con un tronchese; per evitare che si incarniscano però, è meglio tagliarle non troppo corte e smussare gli angoli con una limetta di cartone (una volta al mese, si può anche stendere sulle unghie un po' di tintira di iodio con un batuffolo di cotone per pulirle in profondità e disinfettarle). Infine, asciugare con cura: è importante che i piedi non restino bagnati, perchè l'acqua favorisce la formazione di funghi. Si può usare un asciugamano di lino o cotone e passarlo anche tra le dita.

Ristrutturare e lenire la pelle - Si può stendere una crema idratante a base di estratti di aloe vera o di rosmarino, che attenuano anche i gonfiori, partendo dalle dita (tirandole con delicatezza come per allungarle) per passare poi alla pianta del piede da massaggiare col pugno chiuso e movimenti circolari. In caso di micosi però, è consigliabile usare un prodotto specifico. Si possono anche mescolare 4 gocce di tea tree oil e 4 di estratti di semi di pompelmo, così da disinfettare e purificare la pelle senza causare irritazioni.

Una nota di colore - Scegliere il colore di smalto più adatto: una tonalità chiara o dorata è consigliabile per chi ha unghie irregolari e un po' rovinate, mentre il rosso fuoco o amaranto è adatto a chi ha piedi piccoli minuti; quest'anno sono di moda le tinte intense come il turchese, perfetto per le donne con la pelle scura o abbronzata! Gli smalti moderni non sono come quelli di una volta che indebolivano le unghie, anzi, i prodotti più nuovi, ricchi di vitamine, le rinforzano e le proteggono. Sono invece i solventi per unghie ad essere molto aggrssivi, per cui è bene usarne uno senza acetone.

Lia Caminiti





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy