Morbo Alzheimer: un buon sonno lo allontana

La qualità del sonno è importante per allontanare la comparsa del morbo di Alzheimer

Morbo Alzheimer: un buon sonno lo allontana

Un buon sonno è sintomo di salute e benessere psico fisico, chi dorme a lungo e bene ci guadagna tanto che anche il morbo di Alzheimer rallenta la sua comparsa negli individui che dormono sonni tranquilli. 

L'argomento Alzheimer è ormai quotidiano.

Ogni giorno vengono pubblicate ricerche in tutto il mondo, la lotta alla demenza è una battaglia che solo da pochi anni sta collezionando le prime vittorie. 

Tra le ricerche che sono venute fuori, la più recente è di sicuro quella che afferma che il sonno fa ritardare la comparsa dell'Alzheimer. 

Lo studio condotto dalla University School of medicine di Saint Luis che sarà presentato durante il congresso medico dell'American Academy of Neurology di New Orleans, rivela proprio i legami tra sonno e malattia di Alzheimer. 

Su un campione di 100 individui tra i 45 e gli 80 anni nessuno di loro era malato, ma tutti presentavano familiarità con la malattia, sono stati condotti dei test per due settimane sulla qualità del sonno. 

Il risultato è stato che chi dormiva bene rallentava di ben dell'85% la comparsa della malattia con una diminuzione del rischio di ben 5 volte rispetto a chi aveva un sonno agitato. 

Perchè questo risultato?

Secondo gli scienziati, la formazione di placche di beta amiloide, che sono alla base dell'origine della malattia, rallenterebbe molto negli individui che hanno una buna qualità del sonno. 

Le ragioni che coinvolgono il sonno nello sviluppo della malattia sono tutte ancora da ricercare, però gli scienziati, sono soddisfatti del risultato perchè a questo stadio il sonno potrebbe indicare quando la malattia potrebbe fare la sua comparsa

Quindi si deve fare di tutto per dormire dei buoni sonni profondi, ristoratori in modo naturale anche per allontanare il morbo di Alzheimer.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy