Malattie del cuore : aiutiamolo con l’olio di cartamo

Salute, i condimenti nostri alleati

Malattie del cuore : aiutiamolo con l’olio di cartamo


Le malattie del cuore e tutte le patologie cardiovascolari rappresentano tutt’oggi un problema per la salute dei soggetti del mondo industrializzato.

 

Complice la cattiva abitudine alimentare, e uno stile di vita frenetico e non ideale per la nostra salute, a risentirne maggiormente è il nostro cuore.

 

Però esistono degli alimenti che possono aiutare a volerci bene e ad aiutare il nostro organismo a contrastare l’azione degenerativa del tempo sul nostro corpo, e soprattutto a contrastare le azioni pericolose per le vie coronariche e che generano appunto malattie del cuore.

 

Un aiuto prezioso secondo una recente ricerca arriva dall’ olio di cartamo, poco conosciuto, e che invece può rappresentare un valido aiuto per il nostro cuore.


Le patologie cardiovascolari, spesso sono generate dalle ostruzioni che si creano nelle vie che trasportano l’ossigeno con il sangue al cuore. 


La ricerca che ha sperimentato e riconosciuto qualità benefiche nell’ olio di cartamo arriva dagli stati Uniti, ed è stata pubblicata sulla famosa rivista Clinical Nutrition.


L’olio di cartamo è una pianta che presenta caratteristiche simili allo zafferano e presenta numerose qualità preziose come numerose vitamine , i grassi omega 6 e l’acido linoleico.


Questo cartamo inoltre è stato studiato ampiamente nella ricerca, per i trattamenti di diverse gravi patologie, come il cancro, il diabete e appunto l’infarto.


Lo studio, ha evidenziato che assumendo quotidianamente l’olio di cartamo, influiva in modo benefico sui livelli dell’insulina e regolando quindi gli zuccheri nel sangue, e agendo conseguentemente in modo propizio nei confronti del diabete.

 

Inoltre ha anche presentato anche un notevole aiuto nel colesterolo buono, contrastando così i livelli di colesterolo cattivo.


Gli studiosi hanno così appurato che dopo 16 settimane di assunzione quotidiana dell’olio di cartamo, riduceva l’accumulo di grasso nell’addome. Una condizione favorevole per ostacolare il peso in eccesso, l’obesità, e le patologie a queste connesse.


Una raccomandazione arriva dagli esperti, e cioè, non sostituire l’olio extravergine di oliva, che è importantissimo per la nostra salute con l’olio di cartamo.

Limitarsi di aggiungerlo nell’arco della vita quotidiana alla nostra alimentazione, addizionandone una minima quantità a quello normalmente usato, che deve essere extravergine di oliva.

 

Tiziana Cazziero





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy