Le terme gratis in Toscana: una piccola guida ai siti in provincia di Siena

Un piccolo viaggio nei segreti delle ultime terme libere

Le terme gratis in Toscana: una piccola guida ai siti in provincia di Siena

L'Italia è certamente una meta privilegiata per il turismo termale e la regione che offre la maggiore concentrazione di fonti di acque benefiche e curative è senza dubbio la Toscana. Ci sono moltissimi centri benessere privati, che offrono ogni tipo di trattamento e cura personale.

 

Si va dalle ormai dimenticate (quindi poco conosciute) terme di Bagni di Lucca, meta preferita di nobili e letterati inglesi tra la fine dell'800 e i primi decenni del '900, che offrono fonti di acqua caldissima e decisamente poco sfuttate, all'incanto di Grotta Giusti a Monsummano Terme, dove concedersi un weekend romantico cullati dai vapori termali.

 

In questo articolo però, noi di Viveremeglio vogliamo parlarvi di terme gratis, cioè di siti all'aperto dove è possibile bagnarsi in pozze di origine naturale, dove affiorano acque curative. La bella stagione favorisce le gite in mezzo alla natura e le terme all'aperto, oltre che gratuite, sono anche estremamente rilassanti. Dopo essersi immersi nell'acqua calda infatti è spesso possibile “temprare” il proprio corpo con l'acqua fredda dei corsi d'acqua che transitano nei pressi dei bagni termali. Poi, senza nulla togliere alla praticità e alla ricchezza dell'offerta di spa e centri benessere a pagamento, in tempi di crisi è bene anche riscoprire qualche attività a costo zero.

 

Tanto più che le terme, fino a qualche anno fa frequentate soprattutto da chi doveva curare specifiche patologie, oggi stanno tornando ad essere una sana abitudine. Rilassarsi e prendersi cura di sé nei momenti liberi e nel fine settimana, era l'hobby preferito dai romani e continua ad esserlo, tanto per fare un esempio, degli olandesi.

 

Ma torniamo a noi. Quali sono le terme a libero accesso in Toscana? Partiamo da una delle più conosciute. Bagni di Petriolo si trova nel comune di Monticiano, circa mezzora a sud di Siena. La pozza si trova nelle vicinanze della strada accanto al letto del torrente Farma. Il sito è molto frequentato, da famiglie e gruppi di ragazzi, che in estate si fermano fino a sera per mangiare e stare in compagnia.

 

Se cercate invece una situazione più tranquilla ed esclusiva, non potete non conoscere Bagno Vignoni. Nel centro dell'antico borgo sito nel comune di San Quirico d'Orcia (sempre in provincia di Siena) c'è un'enorme vasca termale in cui l'acqua raggiunge i 100 C°, la cui costruzione risale ad epoca etrusca. Naturalmente questo è un sito di rilievo archeologico e non è possibile bagnarsi. Poco distante però, ad alcune centinaia di metri, si trova una piccola vasca artificiale in cui sono convogliate le preziose acque benefiche di Bagno Vignoni. È vero, lo spazio a disposizione è poco, ma la vista è incantevole e l'immersione nel paesaggio davvero meravigliosa.

 

Il nostro viaggio prosegue con un'altra piccola chicca ormai perduta. La fonte dell'Acqua Borra (vicino Montaperti), da sempre considerata miracolosa per le sue acque, oggi è difficilmente accessibile. Proprio vicino alla strada provinciale però è stata ricreata una piccola vasca di mattoni in cui è convogliata l'acqua bollente. Ci stanno due persone in piedi.

 

Lo scenario migliore e più congeniale per chi desidera passare una giornata splendida con gli amici o la famiglia è sicuramente quello di Bagni San Filippo, nel comune di Castiglione d'Orcia. Un tempo questo sito era ricchissimo di pozze, ma oggi molte sono “in secca”, perché l'acqua termale viene convogliata nei centri attrezzati a pagamento. Tuttavia è ancora possibile godere della magia di Bagni San Filippo: l'acqua, che contiene molto magnesio (e perciò puzza di meno rispetto alle altre acque ricche di zolfo), scende dalle pareti calcaree creando giochi di luce. Si va a fermare in piccole pozze, nel letto del torrente ombreggiato dalle frasche del bosco. Una situazione ideale anche durante i giorni freschi d'estate.

 

Un ultimo sito in provincia di Siena sicuramente degno di nota, per quanto riguarda acque calde naturali a libero accesso, è quello di San Casciano dei Bagni, che offre, a chi sa scovarle, oltre quaranta fonti meravigliose.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy