La "medicina" del piede

La riflessologia come cura efficace del piede e del corpo

La "medicina" del piede

La riflessologia è un antico metodo di cura orientale che, mediante pressioni esercitate su zone specifiche del piede, risulta particolarmente efficace nella cura delle varie parti del corpo. Questa terapia, infatti, si basa sul principio che il corpo umano può essere raffigurato come una carta geografica, in cui linee immaginarie colloegano i vari organi a determinate aree del piede, e che un massaggio della zona appropriata è in grado si curare gli apparati e gli organi corrispondenti.

COME SI PRATICA

Il terapista, dopo che, toccando le varie zone del piede, ha localizzato l'area del corpo in cui si trova il disturbo, inizia il massaggio che di solito ha un effetto molto rilassante e inoltre stimola la circolazione del sangue. Partendo dal punto centrale dell'alluce (l'area corrispondente all'ipofisi, ghiandola endocrina che presiede alla crescita e alle altre funzioni del corpo) esercita una pressione su ciascuna delle aree riflessogene. Alcuni terapisti preferiscono iniziare dal piede destro per poi procedere col sinistro; altri invece ritengono opportuno massaggiare contemporaneamente entrambi i piedi. La seduta dura circa un'ora. Per disturbi di lieve entità spesso ne basta una. Nei casi più complessi è necessario un intero ciclo di trattamenti, in genere dalla durata di 6-8 settimane, articolato in incontri settimanali.

I BENEFICI SULLA SALUTE

Poiché la riflessologia del piede non solo cura tutta una serie di disturbi, ma stimola l'intera circolazione e allevia notevolmente lo stato di tensione generale, molti pazienti, guariti dopo il primo ciclo di trattamenti, tornano regolarmente dal terapista, ogni uno o due mesi, per un massaggio benefico per l'intero organismo. In questo senso, la riflessologia può essere considerata la terapia preventiva per eccellenza. Talvolta, in alcuni pazienti, dopo il trattamento iniziale, si sviluppano reazioni che spesso si presentano sotto forma di raffreddore. I terapisti assicurano che non bisogna preoccuparsi: si tratta di sintomi naturali della reazione prodotta dal corpo per combattere le tossine attivate dal massaggio. Altre volte è possibile che i piedi dolgano durante il trattamento. Anche questa sintomatologia non deve destare preoccupazioni, perché il sollievo che ne deriva successivamente è spesso straordinario.

Virginia Lombardo





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy