Il ritorno della zuppa

Non mangiate verdura? Bevetela.

Il ritorno della zuppa

La zuppa, il piatto dei poveri, il piatto della realtà contadina, il piatto di un era che fù torna al giorno d' oggi di gran moda. Sarà forse la riscoperta del sapore retrò in molti ambiti della nostra vita quotidiana, fatto sta che la zuppa, o meglio le zuppe, vista la varietà presente in ogni regione d' Italia e all' estero, è tornata alla ribalta. Zuppe, creme e minestre servite in ciotole di ciotole di terracotta, in piatti di ceramica, accompagnate sempre dal cucchiaio che affonda in ingredienti nascosti come totani, cipolle, rane, gnocchi... La zuppa richiama alla mente le serate invernali, il focolare e il piacevole profumo dei molteplici ingredienti provenienti dall'orto, dal bosco, dal mare, dalla dispensa...
Un piatto "umile" trasformato in chiave moderna, questo è quello che realmente conta, in una società in cui i valori della tradizione socio-culinaria spesso vengono soppiantati da nuove realtà globali e troppo grandi.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy