Curcuma benefici

Curcuma e benefici: perchè questa pianta è considerata così interessante?

Curcuma benefici

La Curcuma quali benefici può apportare? Questa spezia pare abbia, effettivamente, delle proprietà molto interessanti, ma prima di approfondire questo aspetto cerchiamo di capire di cosa si tratta e quali sono le sue caratteristiche.

Il termine "Curcuma" comprende una grande famiglia di piante officinali o alimentari, ma se si parla di Curcuma si fa riferimento in particolare alla cosiddetta Curcuma Longa, altrimenti nota come Zafferano delle Indie. E' proprio questa, infatti, la variante della Curcuma maggiormente interessante per quanto riguarda i suoi effetti benefici.

La Curcuma, tra l'altro, può vantare una storia davvero molto interessante dal punto di vista medico: moltissimi secoli fa, infatti, questa pianta era utilizzata per veri e propri scopi terapeutici dalle popolazioni indiane, e ancora oggi è molto impiegata in approcci terapeutici di tipo ayurvedico.

Dunque, alla Curcuma quali benefici sono attribuiti? 

Anzitutto, la Curcuma è un alimento ricchissimo di antiossidanti. La sua capacità non riguarderebbe il semplice contrasto ai radicali liberi già presenti nell'organismo, ma sarebbe utilissima anche per scongiurarne la successiva formazione.

A tal riguardo, è utile fornire un dato emblematico: la proprietà antiossidante della Curcuma sarebbe ben 300 volte superiore rispetto a quella della vitamina E.

La Curcuma è un potente antibatterico ed antinfiammatorio, in grado di contrastare in modo mirato l'azione negativa di molteplici tipi di enzimi all'interno dell'organismo.

Queste peculiarità della Curcuma la rendono un elemento molto prezioso per accelerare, ad esempio, la guarigione di una ferita, oppure per contrastare vari tipi di malattie di tipo infiammatorio, come ad esempio la psoriasi.

Ma per la Curcuma i benefici più strabilianti riguardano la possibilità di contrastare i tumori, ovvero una delle patologie più temute in assoluto.

Le caratteristiche di questa pianta, infatti, offrirebbero un'azione antiossidante molto preziosa per scongiurare l'insorgere di queste malattie, e la Curcuma sarebbe molto efficace anche nel contrastare l'avanzata degli enzimi che favoriscono l'azione delle cellule tumorali.

Grazie alle sue peculiarità, la Curcuma riuscirebbe perfino ad accelerare gli effetti benefici di una chemioterapia, ovvero la terapia più adoperata per contrastare i tumori.

Le proprietà antitumorali della Curcuma riguarderebbero varie tipologie di tumori: al polmone, al fegato, al pancreas, alla prostata, e perfino i melanomi cutanei.

Ovviamente, quando si parla di patologie così pericolose e così complesse è sempre bene essere cauti e non sbilanciarsi oltremodo: non esiste, ad oggi, una cura implacabile contro queste malattie, tanto meno degli alimenti che possano rivelarsi miracolosi.

Va detto, però, che numerosi test scientifici hanno evidenziato come la Curcuma possa rivelarsi effettivamente utile da questo punto di vista, grazie alle sue proprietà antiossidanti davvero notevoli.

Insomma, la Curcuma offre benefici molto interessanti, dunque è sicuramente un'ottima abitudine quella di utilizzare questa pianta in cucina, magari abbinandola ad alimenti dal sapore molto simile, come ad esempio il curry.

 

Riccardo G.

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy