Cibi antiossidanti: che funzione hanno?

Gli alimenti antiossidanti svolgono delle azioni benefiche importantissime per l'organismo; ecco quali sono

Cibi antiossidanti: che funzione hanno?

I cibi antiossidanti sono degli alimenti particolarmente importanti per la salute ed il benessere fisico, di conseguenza il loro consumo è vivamente consigliato.

Ma che cosa fanno, in sostanza, i cibi antiossidanti?

La principale funzione di questi alimenti è quella di combattere efficacemente i radicali liberi, ovvero delle particolari molecole che per via delle loro caratteristiche possono innescare delle reazioni cellulari a catena che possono rivelarsi molto dannose per l'organismo.

La produzione di radicali liberi è del tutto naturale nel corpo umano, e l'organismo ha elaborato dei sistemi di difesa che consentono di proteggere il fisico dagli effetti dei radicali liberi.

Ovviamente, le cose si complicano nel momento in cui i radicali liberi dovessero presentarsi in quantità elevate; sono diversi infatti i fattori che possono accelerare i processi di produzione di radicali liberi, come ad esempio i vizi del fumo e dell'alcol, l'utilizzo di farmaci, l'assunzione di sostanze tossiche, l'esposizione a radiazioni ecc.

In questi casi, la produzione di radicali liberi può divenire un grosso problema, tale da sfociare anche in pericolose malattie quali i tumori.

Alla luce di ciò, dunque, è possibile inquadrare la funzione dei cibi antiossidanti: sono alimenti che contrastano in maniera molto efficace il rischio di contrarre malattie tumorali, e che aiutano in generale l'organismo a rafforzare il suo sistema immunitario.

Alcuni esempi di alimenti particolarmente ricchi di antiossidanti si possono individuare soprattutto nella frutta e nella verdura, dunque un consumo regolare di questi cibi risulta decisamente salutare.

Per contrastare i radicali liberi in maniera efficace, comunque, si può scegliere di utilizzare un buon integratore antiossidante, in grado di garantire l'apporto quotidiano consigliato di queste sostanze.

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy