C'è un legame tra il il cibo spazzatura e la depressione

Alcuni nutrienti come la vitamina B, gli Omega-3 e l'olio d'oliva sono essenziali nella regolazione dell'umore

C'è un legame tra il  il cibo spazzatura e la depressione

Mangiate spesso velocemente, magari cibo dei fast food? Vi sentite spesso giù di morale, depressi? Hamburger, hot dog, patatine fritte, brioche e ciambelle confezionate non fanno bene alla salute.

 

Un gruppo di ricerca in Spagna (Università di Las Palmas de Gran Canaria e Università di Granada) ha trovato il legame tra il junk food, il cibo spazzatura, e la depressione.
 Per circa sei mesi i ricercatori hanno osservato un campione di 8.964 individui: alla fine dello studio i frequentatori dei fast food avevano il 51 % in più di possibilità di sviluppare sintomi depressivi. Il rischio aumenta in quei soggetti che abusano del cibo spazzatura.


C'è anche un legame tra la depressione e la velocità con cui mangiamo. "Più velocemente si mangia, maggiore è il rischio di depressione", ha dichiarato Almudena Sánchez-Villegas, Ph.D. e autore principale dello studio.


Il junk food attira con le sua grande pubblicità ed è in grado di dare soddisfazione subito. Gli effetti positivi però svaniscono poco dopo il consumo, lasciando un diffuso senso di insoddisfazione.


Dallo studio spagnolo emerge anche un dato sul profilo del frequentatore di fast food: generalmente single, poco attivo a livello fisico, con cattive abitudini alimentari (mangia meno frutta, noci, pesce, verdure e olio d'oliva), fuma e lavora oltre 45 ore alla settimana.


Come sappiamo, alcuni nutrienti essenziali come la vitamina B, gli acidi grassi Omega-3 e l'olio d'oliva, associati ad una dieta equilibrata e ad una sana attività fisica, contribuiscono a prevenire stress, ansia e depressione


Anche i frequentatori occasionali di fast food sono allertati: cibo pre-confezionato dolce, hamburger e hot dog, alimenti artefatti che contengono grassi trans-saturi, sono associati ad un aumento del rischio di depressione.


Per un sollievo immediato in un momento di sconforto o di ansia, non c'è miglior rimedio che un bel pezzo di cioccolata fondente, che stimola il rilascio di endorfine e la sensazione di piacere. L'olio d'oliva invece fa da grande barriera difensiva: può proteggere contro l'insorgere della malattia mentale ed in generale lo fanno  tutti i cibi ricchi di acido folico come fagioli, spinaci, pesce, pollame magro e latticini, fonti essenziali di vitamina B12. Anche la vitamina D, presente nel pesce azzurro, nel fegato, nel formaggio e nei tuorli d'uovo, svolge un ruolo importante nella regolazione dell'umore.





  • Elisabetta

    L'avevo sempre sospettato...!


LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy
Farmaci Equivalenti
Merz Spezial