Benefici della salute: smettere di fumare

Benefici della salute: smettere di fumare è il passo più importante

Benefici della salute: smettere di fumare

Smettere di fumare è un qualcosa di estremamente positivo per la salute, di conseguenza chi ancora ha questo brutto vizio non dovrebbe esitare nell'affrontare il problema e nell'annientarlo definitivamente.

Il fumo è davvero un grossissimo pericolo per la salute, anzi si può affermare senza esitazioni che un vizio come questo sia uno dei più pericolosi in assoluto; non è una novità il fatto che il fumo implichi l'insorgere di tumori e di altre pericolose patologie, senza trascurare il fatto che l'abitudine di fumare si traduce in tantissime occasioni nella perdita della vita, per ragioni più o meno dirette.

Se si parla dei benefici che può garantire l'azione di smettere di fumare, l'elenco è davvero molto lungo, e possiamo iniziare con l'aspetto meno rilevante, ovvero quello economico.

I fumatori infatti, per poter soddisfare questo loro vizio, sostengono un vero e proprio "flagello" economico, il quale può essere stimato con buona approssimazione considerando che il classico pacchetto, quello che contiene 20 sigarette, ha un costo medio di circa 5 euro.

Alla luce di questo si può fare facilmente il conto di quanto questo vizio incida sulle finanze personali: se si fuma un pacchetto a settimana, quindi una quantità di sigarette piuttosto moderata, la spesa annua è pari a circa 240 euro. 

Se si fuma invece un pacchetto al giorno (e non sono poche, purtroppo, le persone che consumano così tante sigarette), la spesa annua ammonta a circa 1.800 euro.

Quello economico è tuttavia l'aspetto più marginale connesso all'abbandono delle sigarette: se si smette di fumare, infatti. l'organismo riesce ad assicurarsi innumerevoli effetti benefici.

Già nei primi giorni in cui si abbandonano le sigarette, i benefici legati all'accantonamento di questo vizio divengono piuttosto evidenti: il battito cardiaco si riduce, si respira con minore difficoltà, inoltre si attenua quella sgradevole sensazione di cattivo odore nell'alito.

Anche la pressione arteriosa non tarda a regolarizzarsi nei tempi immediatamente successivi all'abbandono delle sigarette, l'organismo si ossigena di più, e questo è ovviamente un qualcosa di molto positivo.

Anche i bronchi aumentano la loro capacità, i polmoni traggono un grandissimo beneficio, inoltre si riducono le manifestazioni di tosse.

Vivendo una condizione di maggiore benessere, inoltre, la persona è più portata a praticare sport, di conseguenza si attivano dei veri e propri circoli virtuosi dal punto di vista del benessere personale, non bisogna inoltre trascurare il fatto che la persona che non fuma ha modo di gustare molto meglio i cibi.

Come si accennava in precedenza il fumo è uno dei vizi che possono causare l'insorgere di tumori, malattie che purtroppo ancora oggi si rivelano letali.

Sicuramente vi possono essere molti altri fattori che possono favorire l'insorgere di un tumore, ma è fuori di dubbio il fatto che una persona che non fuma sia meno esposta a questo rischio: quando si smette di fumare le cellule del proprio organismo traggono un fortissimo beneficio, e questo si traduce in un grande miglioramento delle condizioni di salute.

Anche la sessualità può avere notevoli benefici legati all'abbandono del fumo, soprattutto per l'uomo: affinché l'uomo possa avere una buona erezione, infatti, la circolazione sanguigna deve essere in condizioni ottimali, di conseguenza non è sbagliato affermare che evitare vizi quali il fumo favorisce la possibilità di avere delle erezioni, anche in termini di frequenza e di durata.

Assai spessi i fumatori che sono restii ad accantonare il loro vizio tendono a menzionare dei luoghi comuni che non hanno nessun fondamento, come ad esempio quello secondo cui la sigaretta riesca loro a garantire relax.

Non può assolutamente essere vero che una sigaretta favorisca il rilassamento: il fumo è a tutto gli effetti una dipendenza, di conseguenza non appena la si soddisfa si ha un'immediata sensazione di apparente sollievo.

Quando non si ha la possibilità di soddisfare questo bisogno, tuttavia, il fisico reagisce non poco, causando delle sensazioni completamente differenti dal relax; è fuori discussione il fatto che essere dipendenti da un qualcosa può semmai causare nervosismo e agitazione, e non certamente distensione fisica e mentale.

Un altro luogo comune tanto buffo quanto diffuso è quello secondo cui il vizio del fumo consentirebbe alla persona di poter dimagrire: non c'è nessun legame tra questi due aspetti, semmai il fumo, riducendo l'appetito e rendendo il fisico più debole e meno ossigenato, può causare esclusivamente un calo di peso malsano e pericoloso, non certamente un dimagrimento positivo e salutare.

Sono davvero innumerevoli, dunque, le ragioni per cui il vizio del fumo dovrebbe essere accantonato, ed è davvero strano che ancora oggi molte persone siano disposte a spendere cifre importanti per un vizio che arreca un simile danno alla salute.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy