Barbie, calva contro il cancro, La Mattel pensa alla produzione

La Barbie diventa calva per migliorare la qualità della vita delle piccole malate di cancro

Barbie, calva contro il cancro, La Mattel pensa alla produzione

Negli scorsi mesi si è parlato tanto di una novità ad opera della casa produttrice Mattel, vera e propria icona per quanto riguarda il mondo dei giocattoli.

Mattel è la casa produttrice della "mitica" Barbie, una bambola famosa in tutto il mondo che da tantissimi tempo rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per le bambine.

Mattel, nel corso degli anni, ha proposto Barbie in tantissime diverse varianti, e una delle sue proposte più recenti ha fatto notizia, trattandosi di una versione decisamente "sui generis" la quale ha una valenza molto interessante dal punto di vista sociale.

La Barbie in questione è del tutto analoga alle bambole più classiche, tuttavia presenta un particolare che non passa inosservato: la sua testa è infatti del tutto priva di capelli.

Ma per quale motivo questa scelta? Che cosa simboleggia quest'insolita Barbie calva?

La casa produttrice Mattel ha voluto introdurre questa novità per dare un segnale di forte solidarietà a tutte le donne che stanno affrontando una battaglia davvero molto importante, ovvero quella contro il cancro.

Il cancro è una patologia davvero molto temuta, una malattia che purtroppo ancora oggi, in molti casi, si rivela fatale per le persone che la vivono.

Le cause del cancro sono per certi versi oscure, e ovviamente tutto il mondo auspica che queste malattie possano presto divenire contrastabili in maniera efficace tramite delle cure d'avanguardia.

La rappresentazione di una Barbie calva ha una fortissima valenza per quel che riguarda le persone che convivono con il cancro: nella grande maggioranza dei casi infatti per tentare di porre rimedio a questo grave problema di salute viene effettuata la chemioterapia, un processo che comporta la caduta temporanea di tutti i capelli.

Ovviamente la perdita dei capelli, per una persona che vive una sfida davvero temibile quale quella contro il cancro, rappresenta solo un problema marginale, tuttavia non va trascurato.

Molte persone, soprattutto le donne, soffrono particolarmente per la perdita totale dei capelli, la quale comunque è solo ed esclusivamente temporanea, dunque la capigliatura ritorna regolarmente se si riesce a sconfiggere la malattia e se si ha modo di interrompere i trattamenti di chemioterapia.

I capelli lunghi e folti rappresentano un indiscusso simbolo di femminilità, per questa ragione è inevitabile che le donne risentano particolarmente di questa condizione, detto ciò c'è da sottolineare anche che la testa calva per una persona malata di cancro rappresenta una sorta di simbolo della malattia, per questo motivo non è semplice riuscire ad accettare la propria immagine in questo modo durante i mesi in cui si è in cura.

Alla luce di questo, dunque, la realizzazione di una Barbie completamente calva rappresenta qualcosa di più di un simbolo, è un gesto che vuole costituire un vero e proprio incoraggiamento nei confronti delle donne che vivono questa condizione e che stanno dunque combattendo la loro battaglia per la vita.

Una bambola come questa sembra voler comunicare alle donne che hanno il cancro che non sono affatto sole: nel mondo, purtroppo, sono tantissime le persone che stanno vivendo questa battaglia, e soprattutto è utile sottolineare che tantissime persone riescono a vincere questo "mostro" recuperando una condizione di salute impeccabile.

La barba in questione è stata chiamata Ella, e verrà diffusa nei reparti di oncologia pediatrica in cui ci sono tante bambine che purtroppo, per via del cancro, hanno momentaneamente perduto tutti i capelli.

Quest'idea ammirevole e dalla valenza sociale davvero importante è stata perseguita da due donne che, curiosamente, si sono conosciute online in una stanza tematica "anti tumori"; le donne in questione sono Jane Bingham, la quale si è sottoposta a chemioterapia per la cura di un linfoma, e Rebecca Sypin, la quale è invece mamma di una bimba che è ricoverata in ospedale proprio per questo tipo di problema.

Il progetto è stato presentato a Mattel, e dopo qualche iniziale reticenza la casa produttrice ha ritenuto che quest'iniziativa potesse essere molto preziosa a livello sociale.

In rete si possono trovare diverse fotografie di bambine che hanno ricevuto in dono questa Barbie speciale, e sicuramente questo gesto sarà stato assai importante per loro.

Ovviamente l'augurio è che possano sconfiggere il cancro in modo definitivo, loro così come tutte le persone che convivono con questa brutta malattia.






LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy