Stimolazione elettrica nervosa transcutanea (Tens)

Cos'è e quando può essere adoperata la Stimolazione elettrica nervosa transcutanea (Tens)?

Stimolazione elettrica nervosa transcutanea (Tens)

La Stimolazione Elettrica Nervosa Transcutanea (Tens) è un approccio terapeutico molto particolare ed assolutamente moderno, frutto dello sviluppo delle più recenti tecnologie applicate, appunto, alla scienza medica.

 

La Tens, sigla che deriva da Transcutaneous Electrical Nerve Stimulator, è una terapia che si realizza per mezzo di appositi strumenti che emanano delle lievi scariche elettriche.

 

All'apparecchio tecnologico propriamente inteso sono collegati degli elettrodi, i quali, applicati sulla pelle, riescono a trasmettere ai nervi le scariche elettriche prodotte.

 

E' proprio questo il concetto su cui si fonda l'approccio della Stimolazione elettrica nervosa transcutanea (Tens): facendo raggiungere i nervi sottocutanei da scariche elettriche dalla particolare intensità, si possono ottenere dei miglioramenti nel contrasto a varie tipologie di disturbi localizzati.

 

Ovviamente, un apparecchio Tens è munito di una serie di comandi e di strumenti utili per regolare e per monitorare la frequenza e l'intensità delle scariche elettriche: per ogni singolo tipo di necessità, infatti, questi valori dovranno essere variabili.

 

Nello specifico, la particolare stimolazione ricreata a livello sottocutaneo attraverso la Tens sarebbe in grado di ridurre la percezione del dolore, anche per mezzo della stimolazione della produzione di nuove endorfine, sostanze naturalmente prodotte dall'organismo che attenuano, di fatto, la sensazione di fastidio.

 

Ma in quali casi la Stimolazione elettrica nervosa transcutanea (Tens) può rivelarsi indicata, anche sottoforma di semplice trattamento complementare?

 

L'elenco di disturbi che possono essere contrastati tramite Tens è davvero molto lungo, a cominciare dai fastidi di tipo articolare, come ad esempio dei dolori al ginocchio, disturbi di natura nervosa, casi di dismenorrea, ovvero dolori mestruali particolarmente acuti e reiterati.

 

La Tens è considerata preziosa anche in occasione di riabilitazioni di natura sportiva, nel contrastare problemi circolatori, sensazioni di nausea, mal di schiena, e secondo molti medici perfino per fronteggiare casi di depressione o patologie di natura psicologica.

 

Riuscire a trasmettere queste particolari emissioni di corrente elettrica ai nervi sottocutanei può rivelarsi molto utile anche a livello di tonicità muscolare, tant'è che molti sportivi scelgono la Tens per favorire il mantenimento di un buon stato di forma: la cosiddetta "elettrostimolazione", infatti, è considerata una soluzione molto utile anche dagli atleti professionisti.

 

Se adoperata in modo oculato la Tens non presenta, di fatto, controindicazioni o possibili effetti indesiderati; è importantissimo, tuttavia, non sottoporsi mai a questi trattamenti in modo arbitrario, ma richiedere sempre una consulenza ad un medico che possa suggerire o meno l'utilizzo di queste apparecchiature.

 

Vi sono alcuni casi, difatti, in cui l'utilizzo delle apparecchiature Tens deve essere accuratamente evitato: chi ha un pacemaker o analoghe apparecchiature impiantate, ad esempio, non può assolutamente adoperare questi dispositivi, anche chi soffre di particolari disturbi cardiaci o di problemi cutanei piuttosto gravi deve fare a meno di questi trattamenti.

 

Il proprio medico, in ogni caso, saprà certamente suggerire se seguire questi trattamenti o se evitarli, valutando con attenzione la condizione clinica generale del suo paziente.

 

Ad ogni modo, si può certamente affermare che la Stimolazione elettrica nervosa transcutanea (Tens) è sicuramente un ottimo trattamento in relazione ai grandi benefici che può garantire ed alle sue controindicazioni pressochè nulle.

 

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy