Come risparmiare energia elettrica?

Come risparmiare energia elettrica in casa? Quali accorgimenti seguire?

Come risparmiare energia elettrica?

Come risparmiare energia elettrica in casa? Questo quesito riguarda da vicino qualsiasi persona e qualsiasi famiglia, che viva in un piccolo appartamento o in una grande abitazione, che sia una casa di proprietà o un locale in affitto.

 

I costi della bolletta energetica pesano sempre più sulle spese mensili relative alle utenze, anche per via dei rincari che, purtroppo, si verificano in maniera sistematica da alcuni anni.

 

Seguendo pochi semplici accorgimenti, nel medio-lungo periodo è possibile garantirsi dei risparmi energetici davvero molto interessanti.

 

Anzitutto, bisogna sottolineare che da questo punto di vista potrebbe essere più che utile effettuare un investimento nelle energie rinnovabili.

 

Qualsiasi abitazione, infatti, può dotarsi di un impianto fotovoltaico, magari ricoprendo il soffitto con delle tegole fotovoltaiche: questo tipo di impianto cattura la luce solare trasformandola in corrente elettrica immediatamente utilizzabile per le necessità domestiche.

 

Con questo sistema ci si può garantire un azzeramento totale delle bollette energetiche, e nel giro di pochi anni si può tranquillamente rientrare dei costi sostenuti assicurandosi una fornitura di energia pulita e soprattutto gratuita a tempo indeterminato.

 

Fatta questa importante premessa, ecco alcuni utili consigli su come risparmiare energia in casa in maniera efficiente.

 

Anzitutto, mai lasciare gli elettrodomestici in stand-by: se non sono utilizzati, questi dispositivi devono essere privi di alimentazione elettrica, dunque bisogna semplicemente staccare la spina della corrente.

 

Basti pensare, al riguardo, allo spreco di energia che avviene in molte case durante la notte: televisioni, stereo, radio... tantissimi elettrodomestici in stand-by che consumano rilevanti quantità di energia in maniera del tutto improduttiva.

 

E' importante spegnere sempre le luci quando non si è in una stanza, e per questo motivo può essere un'ottima idea quella di acquistare le cosiddette "lampadine intelligenti", ovvero quelle dotate di sensori in grado di rilevare l'effettiva presenta di qualcuno all'interno della camera, e di accendere o spegnere la luce di conseguenza.

 

Assolutamente da abolire le vecchie lampadine ad incandescenza: molto meglio optare per le lampade alogene e per le lampade fluorescenti a basso consumo.

 

Quando si acquista un elettrodomestico, inoltre, è sempre bene verificarne l'efficienza energetica: quelli con il marchio Casse A+ e A++ sono quelli più raccomandabili.

 

Quanto all'utilizzo del pc, è sempre bene impostarlo in modalità "risparmio energetico", ed oscurare lo schermo quando non viene utilzzato; se si utilizza un pc portatile allacciato a rete elettrica, inoltre, è bene togliere la batteria se si vogliono evitare sprechi.

 

E' bene inoltre non caricare mai elettrodomestici, telefonini ed altri dispositivi oltre il necessario, ma staccando subito la presa nonappena la ricarica è terminata; infine, consiglio semplice ma molto utile, è bene utilizzare lavatrici e lavastoviglie solo ed esclusiamente a carico pieno.

 

Questi sono alcuni utili consigli su come risparmiare energia elettrica, come detto tuttavia operare un investimento nelle energie rinnovabili è un'ottima scelta da questo punto di vista, realizzabile anche per una semplice abitazione familiare.

 

Riccardo G.

 

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy