Salute: Tripoli declaration e cooperazione sanitaria con la Libia

Italia Libia, niente più tende beduine, ma posti in ospedale per cure specialistiche, nel rispetto della Tripoli declaration

Salute: Tripoli declaration e cooperazione sanitaria con la Libia

La “Tripoli Declaration” regolamenta gli interventi di solidarietà a favore delle vittime delle violenze durante la rivolta contro Gheddafi in Libia. Questo accordo prevede che possano essere ricoverate in Italia 1500 persone che hanno bisogno di cure specialistiche. L’azione è coordinata fra Ministero degli Esteri, Ministero della Salute e Regione Lazio.

Un mese fa, sono stati ricoverati i primi pazienti provenienti dalla Libai all’Ospedale San Camillo Forlanini di Roma, mentre una nuova missione medica con il Prof. Aldo Morrone della Regione Lazio, ha visitato oltre 150 feriti libici, molti dei quali bambini.

La ccoperazione sanitaria tra i due paesi è molto importante da quanto espresso dallo stesso Ministro della salute Libico, che ha molto apprezzato che si sia allestito un padiglione per il ricovero dei feriti libici al San Camillo. 

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy