Salute, cinquemila passi al giorno per migliorarla

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha messo nuovamente in evidenza i benefici del camminare a piedi

Salute, cinquemila passi al giorno per migliorarla

Il segreto per star bene? Fare cinquemila passi al giorno, ovvero camminare per circa tre chilometri: secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità si tratta del metodo più efficace al fine di contrastare i disturbi e gli acciacchi provocati da uno stile di vita sedentario.

Un’ulteriore conferma, quindi, di come camminare sia una panacea per il nostro organismo, considerando che è da sempre riconosciuto come un ottimo ausilio per migliorare la circolazione sanguigna, la respirazione, e aumentare la sensazione di benessere non solo fisica, ma anche psicologica.

Camminare farebbe inoltre bene anche al portafogli: è stato calcolato, infatti, che chi predilige il movimento a piedi ha più probabilità di non utilizzare l’automobile, e di risparmiare, quindi, una media di 400 euro l’anno relativi alla manutenzione della vettura e al carburante, e 300 euro per spese sanitarie che non si effettuano poiché si è più in salute.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha inoltre calcolato che la vita sedentaria è causa indiretta di circa seicentomila decessi ogni anno soltanto in Europa. Dello stesso avviso anche Claudio Cricelli, presidente della Società Italiana di Medicina Generale, il quale sostiene che anche altre patologie, come il diabete e l’ipertensione sono spesso da ricollegarsi ad errati stili di vita.

Camminare è chiaramente soltanto un primo passo per cercare di ottenere una buona salute: secondo l’opuscolo a vignette “Una passeggiata di salute”, introdotto di recente al Senato presso il  convegno “Il ritratto della salute e la medicina dei sani: modelli di sviluppo e strategie di comunicazione”, anche una dieta nutriente ed adeguata al proprio stile di vita e un’attività fisica consona alle proprie circostanze aiutano a star meglio e a prevenire numerose patologie.


Andrea Proietti





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy