Prostata sintomi e cura

Prostata e sintomi: quali sono i possibili campanelli d'allarme di una patologia della prostata?

Prostata sintomi e cura

Per le patologie che interessano la prostata quali sintomi vanno considerati degni di attenzione? Prima di approfondire questo aspetto, cerchiamo di capire che cos'è la prostata e quali malattie la possono interessare.

 

La prostata è una ghiandola presente esclusivamente nell'organismo maschile, situata tra l'intestino e l'apparato genitale, la quale ha una funzione molto importante, ovvero quella di produrre ed emettere il liquido seminale.

 

Se si parla di "prostata sintomi", a livello di linguaggio comune, si fa riferimento alle varie patologie che possono interessare la ghiandola, le quali si manifestano in modo piuttosto simile.

 

La prostata, purtroppo, è piuttosto esposta al rischio di patologie di varia natura, soprattutto per quanto riguarda gli uomini in età avanzata; per contro tuttavia queste spiacevoli condizioni possono essere diagnosticate in maniera piuttosto rapida ed agevole, garantendo così un trattamento repentino ed efficace.

 

Anche per questo motivo, dunque, riconoscere per le patologie della prostata i sintomi è molto importante.

 

Le più diffuse condizioni patologiche che possono riguardare la prostata sono le seguenti: la prostatite, ovvero un'infiammazione che riguarda la stessa ghiandola, appunto, e talvolta anche le zone circostanti, l'ipertrofia prostatica benigna, che consiste sostanzialmente in un ingrossamento della prostata, e le patologie di tipo tumorale.

 

Come detto, i sintomi di queste malattie della prostata sono molto simili, di conseguenza nel momento in cui la persona dovesse riscontrare delle anomalie nel normale funzionamento dell'apparato genitale ed urinario, è indispensabile sottoporsi subito ad una visita di controllo. Sarà compito del medico capire se si tratta realmente di un problema della prostata, ed eventualmente diagnosticare il tipo di patologia.

 

Per le malattie della prostata i sintomi possono essere diversi: necessità di urinare molto più spesso, anche durante la notte, leggero dolore durante le minzioni, dolori al pube ed ai testicoli, sensazione di non aver liberato completamente la vescica, eiaculazione meno abbondante, erezioni meno potenti.

 

Anche nel caso in cui si avesse solo il sospetto di essere interessati da questi sintomi, una visita medica da parte di un professionista specializzato in andrologia è più che opportuna, soprattutto per quanto riguarda gli uomini in età superiore ai 40 anni.

 

Oltre a sottolineare la grande importanza per la prostata dei sintomi relativi, è utilissimo ricordare che la prevenzione è molto importante, e delle periodiche visite di controllo della prostata sono caldamente suggerite dai medici a partire dai 40 anni.

 

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy