Le fibre: perché sono importanti

Gli alimenti con le fibre

Le fibre: perché sono importanti

Le fibre hanno acquistato un’importanza sempre maggiore negli ultimi anni.

Quando si parla di tutela della salute e dei suggerimenti necessari per far star bene il nostro organismo, la parola “fibra” è sempre molto gettonata.

Generalmente quando si parla di alimenti ricchi di fibre, si fa riferimento a cibi integrali.

Si pensa subito alla stitichezza, in effetti, è vero, quando si soffre di disturbi legati alla stitichezza, il primo consiglio è sempre quello di consumare alimenti ricchi di fibre, oltre ovviamente alla frutta e alla verdura.

Queste però non sono indicate solo per chi ha problemi inerenti l’intestino pigro, ma fanno anche tanto bene anche in soggetti affetti da diabete, per chi ha problemi legati al colesterolo, e soprattutto sono anche amiche del nostro peso forma.

Le fibre si dividono in due categorie principali: solubili e insolubili.

Le fibre solubili sono utili per chi ha problemi di colesterolo e di diabete, in  quanto aiutano a regolarizzare i livelli di glicemia.

Le fibre insolubili invece sono importanti soprattutto per favorire una buona funzione dell’intestino, hanno un’azione disintossicante per il colon, ripristinano la normale flora batterica e diminuiscono anche l’assunzione di zuccheri e calorie nel nostro corpo.

Le fibre si trovano in alcuni cibi precisi, oltre a comporre frutta e verdura, queste costituiscono anche i cereali, i legumi, le noci e i semi.

Questi elementi, infatti, dovrebbero sempre far parte della normale abitudine alimentare.

Quando la nostra alimentazione presenta scarse quantità di fibre, queste possono sicuramente essere integrate con il consumo di alcuni prodotti, che sono indicati per ripristinare il corretto funzionamento del nostro intestino.

A volte iniziare ad avere una corretta alimentazione, non basta per sopperire ai problemi legati alla scarsa quantità di fibre assunte, così possiamo aiutare il nostro fisico integrandole con alcuni prodotti specifici, come per esempio il Benefibra.

Questo prodotto serve alla nostra flora batterica per trovare il suo normale equilibrio, che ha subito degli sconvolgimenti a causa di fattori esterni non sempre specificatamente imputabili.

Per mantenere in salute e funzionante il nostro intestino, è consigliabile sempre bere un litro e mezzo di acqua, idratando così il nostro fisico, e dedicare un po’ di tempo all’attività motoria.

Tiziana Cazziero





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy