L'importanza dell'acqua nella dieta

Ruolo dell'acqua nell'alimentazione e nelle diete

L'importanza dell'acqua nella dieta

L'acqua è essenziale per la vita e la salute dell'organismo umano, anche se il fabbisogno individuale varia alquanto in funzione del peso corporeo, delle abitudini alimentari e del livello di attività fisica di ciascun individuo, nonchè delle caratteristiche (temperatura ed umidità) dell'ambiente in cui egli vive.

 

Qualsiasi programma dietetico dovrebbe contemplare l'assunzione di una quantità di acqua sufficiente a coprire i fabbisogni dell'organismo. Ed è importante notare che, durante un periodo di dimagrimento, il fabbisogno di acqua risulta aumentato rispetto alle condizioni normali. Questo fenomeno si verifica per almeno quattro ragioni.

 

In primo luogo, nel corso di un periodo di dimagrimento, l'iniziale riduzione del peso corporeo è sostanzialmente sostenuta da una perdita di liquidi dai tessuti. Liquidi che dovrebbero essere rapidamente rimpiazzati attraverso l'acqua di bevanda, al fine di evitare l'instaurarsi di uno stato di disidratazione con  le sue gravi complicanze (riduzione di volume del plasma sanguigno, squilibri elettrolitici). 

 

In secondo luogo il processo di degradazione dei grassi di deposito (responsabile della riduzione delle riserve adipose) si basa su reazioni cosiddette "idrolitiche", reazioni che cioè richiedono acqua per procedere. Da queste reazioni, inoltre, possono originare prodotti tossici che l'organismo generalmente elimina attraverso un mezzo acquoso, come l'urina o il sudore.

 

Terzo, le diete dimagranti prevedono in genere l'assunzione di una quantitià significativa di fibra (cereali integrali, verdura), la cui azione diretta a favorire e regolare la motilità intestinale è efficace soltanto in presenza di una quantità adeguata di acqua. Al contrario, quando l'aumento del contenuto di fibra della dieta non è accompagnato da un corrispondente aumento dell'assunzione di acqua, è possibile osservare un effetto opposto (costipazione) sulla motilità dell'intestino.

 

Infine l'acqua assunta durante un pasto contribuisce a determinare la distensione delle pareti gastriche ed è quindi importante per limitare l'ulteriore assunzione di alimenti. Si noti comunque che questo effetto è evidente solo quando l'acqua è assunta durante un pasto, non da sola.

 

Le motivazioni sopra esposte spiegano non solo quanto sia importante l'acqua nell'alimentazione dell'uomo, ma anche e soprattutto perchè il fabbisogno di acqua durante un periodo di dieta o di dimagramento sia particolarmente alto.

 

In ogni caso è importante ricordare che non tutti i liquidi sono ugualmente idratanti per l'organismo. A differenza dell'acqua fresca, infatti, le bevande alcoliche o quelle contenenti caffeina hanno effetti diuretici e predispongono pertanto alla disidratazione. L'assunzione di queste bevande dovrebbe quindi sempre essere accompagnata da quella di un'adeguata quantità di acqua per compensare l'eventuale perdita di liquidi corporei.

 

Infine è utile anche ricordare che la sensazione di sete compare quando si è già instaurato un certo livello di disidratazione. Sarebbe quindi consigliabile bere acqua prima di aver sete (anche se ciò non è sempre possibile), al fine di prevenire anche il solo minimo accenno di disidratazione.  

 

Chiara De Carli





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy