I rimedi per l'insonnia

Consigli pratici per combattere i disturbi del sonno

I rimedi per l'insonnia

Notti in bianco, difficoltà di addormentamento, risveglio precoce, sonni leggeri e poco riposanti. Sono tutte manifestazioni di un unico disturbo, molto diffuso ma spesso sottovalutato: l'insonnia.

 

Cronica o ricorrente, primaria o più spesso secondaria ad altri disturbi psichici come l'ansia e la depressione, l'insonnia è sempre una condizione invalidante, che a lungo andare si ripercuote negativamente sulla salute fisica e mentale dell'individuo. Irritabilità, facile affaticamento, difficoltà a mantenere l'attenzione, depressione, sono tutti sintomi che, durante il giorno, possono rendere difficile lo svolgimento delle normali attività quotidiane e soprattutto compromettere la qualità della vita.

 

Ma non bisogna disperare. L'insonnia, anche quella più ostinata, è una condizione curabile.

 

Nei casi più lievi è sufficiente apportare qualche piccolo cambiamento al proprio stile di vita. Fondamentale è evitare di assumere sostanze stimolanti (caffè, the, tabacco) prima di coricarsi, così come dovrebbero essere evitati pasti troppo pensanti o un'attività fisica particolarmente intensa. Utili per conciliare il sonno possono essere alcune abitudini rilassanti e piacevoli, come leggere un libro, fare un bagno caldo o ascoltare della musica dolce.

 

L'insonnia cronica, grave, spesso accompagnata da uno stato di ansietà durante il giorno, richiede invece un intervento più aggressivo. Utili sono a tal fine la psicoterapia, individuale o di gruppo, ed il ricorso al trattamento farmacologico specifico o con prodotti da banco a base di melatonina, triptofano o magnesio, oppure con tisane dalle proprietà rilassanti (tiglio, camomilla, melissa e passiflora). 

 

In ogni caso bisogna ricordare che, quando l'insonnia non è primaria ma è il sintomo di un disturbo sottostante, come l'ansia o la depressione, la migliore terapia è quella che associa il trattamento sintomatico dell'insonnia con il trattamento curativo del disturbo psichico di base.

 

Chiara De Carli





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy