Come passa la sbornia?

Bere responsabilmente, l'alcol fa male e si evitano i postumi della sbornia

Come passa la sbornia?

Vi è sfuggito di mano il bere responsabilmente? Ecco che una sbornia occasionale, magari in coincidenza con le feste, vi costringe a lottare con i sintomi dell’assunzione di eccesso di alcol.

Cos’è una sbornia? Sono i sintomi legati ad un eccesso di alcol in circolo nel sangue.

I sintomi della classica sbornia, sono cefalea, mal di testa, vomito, nausea, stanchezza ecc. 

Esistono dei rimedi per contrastare questo malessere diffuso?

Esistono sia dei rimedi che una serie di comportamenti virtuosi che fanno tornare la situazione alla normalità.

Bisogna bere molta acqua, mangiare alimenti poco elaborati, frutta e alimenti secchi. Se proprio l’acqua da sola non scende si può ricorrere all’uso di tisane come quelle alla camomilla o finocchio, che possono anche essere addolcite con il miele; si possono usare anche dei prodotti a base di carciofo o silimarina per un’azione sul fegato. Solo negli Stati uniti sono in vendita dei cerotti preventivi dei postumi della sbornia a base di vitamine del gruppo B, nutrienti e antiossidanti. 

Non si devono mai assumere farmaci, né continuare a bere anche solo piccolissime quantità di alcol, niente analgesici e antidolorifici per il mal di testa, niente caffè o bevande che contengano caffeina o stimolanti.

Ma quanto dura una sbornia? In genere nell’arco di 48 ore passa tutto, senza dover ricorrere per forza all’uso di rimedi specifici o farmaci, ma la durata dipende dalla quantità di alcol e dalla capacità del singolo organismo di metabolizzarlo.

Bere responsabilmente, evitando abusi e sbornia anche e soprattutto nei giorni di festa.

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy