Celiachia: belli con cosmetici senza glutine

Cosmetici privi di glutine per tutelare la salute dei malati di celiachia

Celiachia: belli con cosmetici senza glutine

La celiachia è una condizione piuttosto nota la quale riguarda un numero importante di persone, e prima di entrare nel dettaglio della notizia di cui si è parlato recentemente, ovvero del fatto che i celiaci debbano utilizzare prodotti specifici anche per quanto riguarda il mondo della cosmesi, è interessante comprendere a fondo di che cosa si tratta.

La celiachia, al contrario di ciò che alcuni potrebbero pensare, non è una patologia, ma è una condizione, esattamente un'intolleranza.

I soggetti celiaci sono interessati infatti da un'intolleranza alimentare al glutine, esattamente alla gliadina, una sostanza proteica contenuta all'interno del glutine.

Nel caso in cui un celiaco consumasse dei prodotti in cui è presente il glutine possono verificarsi tutte le manifestazioni tipiche di un'intolleranza, di conseguenza è molto importante che il celiaco scelga con molta attenzione le pietanze di cui nutrirsi.

Non è mai superfluo sottolineare il fatto che intolleranza e allergia sono due concetti diversi: l'intolleranza è fondamentalmente un'incapacità dell'organismo ad assimilare una determinata tipologia di sostanza, come è in questo caso il glutine, l'allergia è invece un processo che coinvolge l'organismo nella su interezza, interessando anche il suo sistema immunitario.

Alla luce di questa differenza, dunque, è evidente il fatto che le reazioni di cui l'organismo può rendersi protagonista sono ben diverse a seconda che esso sia interessato da un'intolleranza o da un'allergia: in quest'ultimo caso le reazioni possono essere ben più forti, in taluni casi addirittura molto preoccupanti.

Il glutine è presente in moltissimi diversi alimenti, alimenti che peraltro sono largamente diffusi nella cultura gastronomica italiana, e gli esempi sono davvero tantissimi: il glutine è presente nel pane, nella pizza, nei biscotti, nei prodotti da forno, solo per fare alcuni esempi, ed è importantissimo che il soggetto celiaco eviti ogni traccia di glutine.

Sicuramente per la persona celiaca le rinunce alimentari non mancano, ma c'è da sottolineare anche un altro aspetto: molti dei prodotti tradizionalmente sconsigliati ai celiaci, tra cui appunto quelli che sono stati menzionati, sono preparati anche in versioni "gluten free", ovvero appunto prive di glutine e quindi assolutamente adatte anche ai celiaci.

Va detto che nel corso degli ultimi anni l'attenzione nei confronti delle esigenze alimentari dei celiaci è cresciuta in maniera importante, di conseguenza la persona celiaca oggi non incontra particolari difficoltà nell'individuare degli alimenti adatti alle sue esigenze.

I prodotti gluten free oggi possono essere riconosciuti molto facilmente grazie al loro marchio, e va sottolineato che anche la grande distribuzione sta divenendo particolarmente attenta a questi consumatori.

D'altronde la cosa non deve stupire: secondo quanto evidenziato da AIDECO, Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia, i celiaci in Italia sono presenti in modo assai massiccio.

La stima parla della presenza di una persona celiaca ogni 100-150, e va sottolineato inoltre che il numero dei celiaci sta crescendo in modo importante nel corso degli ultimi tempi.

Ora che si è chiarito in modo adeguato cos'è la celiachia possiamo presentare la notizia a cui si è accennato in precedenza: nel convegno dell'American college of gastroenterology di Washgton è stato infatti denunciato il fatto che l'industria cosmetica non sempre è precisa nell'indicare i prodotti gluten free, di conseguenza sarebbe opportuna una maggiore precisione.

Sicuramente la tutela della salute dei celiaci è un qualcosa di importante, ma in molti si chiedono: evitare prodotti in cui è presente il glutine è importante solo per quel che riguarda l'alimentazione, oppure altrettanta cura deve riguardare anche la selezione dei cosmetici e di tutti gli altri prodotti ad uso topico?

Per chi non è un medico ovviamente non è semplice sbilanciarsi nel rispondere a questa domanda, anzi bisognerebbe tassativamente evitare di rispondere senza aver delle competenze precise, a tale proposito tuttavia è molto interessante quanto indicato da una fonte autorevole quale AIC, Associazione Italiana Celiachia.

Sul suo sito Internet ufficiale, esattamente a questo link, tale associazione dichiara che prodotti cosmetici, per il make up e similari, come possono essere ad esempio rossetti, shampoo, bagnoschiuma, coluttori e molti altri, non costituiscono in alcun modo una minaccia per la salute del celiaco anche nel caso in cui contengano tracce di glutine.

L'attenzione nei confronti dei prodotti di tipo gluten free, dunque, dovrebbe abbracciare esclusivamente gli alimenti, mentre per quanto riguarda la cosmesi quest'esigenza non sarebbe necessaria.

Ad ogni modo, ovviamente, il fatto che venga indicato anche sui cosmetici se al loro interno figura o meno il glutine non può che essere positivo in un'ottica di chiarezza e di massima trasparenza nei confronti del consumatore.







LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy