Allergie della pelle aumentano per conservanti nei prodotti

Le allergie più 10% grazie ai conservanti nei cosmetici e detergenti

Allergie della pelle aumentano per conservanti nei prodotti

Le allergie della pelle, secondo alcuni esperti, sarebbero in aumento, e questa tendenza tutt'altro che positiva potrebbe esser messa in relazione a un aspetto quanto mai tipico della modernità, ovvero al massiccio utilizzo di cosmetici.

Nello specifico, a rendere i cosmetici "pericolosi" in tal senso sarebbe il fatto che l'industria cosmetica utilizza sempre più frequentemente dei conservanti all'interno delle proprie produzioni.

Quest'ipotesi in effetti non suona affatto strana, anzi con ogni probabilità corrisponde proprio al vero: a tale conclusione d'altronde non si è giunti per una mera supposizione, ma perché è stata svolta una specifica ricerca.

Lo studio in questione è stato svolto da una realtà autorevole e blasonata, ovvero esattamente dal Leeds Centre for Dermatology.

Di questa delicata questione si è parlato in Inghilterra in occasione del congresso della British association of dermatologists, tenutosi nella città di Liverpool, ed effettivamente sarebbero davvero tanti i cosmetici in commercio in cui sono presenti dei conservanti e altri elementi che possono sicuramente comportare degli effetti indesiderati.

In occasione di tale convegno si è fatto riferimento soprattutto a due elementi, ovvero esattamente methylisothiazolinone e del methylchloroisothiazolinone, dei conservanti che trovano largo impiego anche per quel che riguarda la produzione di detersivi e di cosmetici.

Controllare la lista di ingredienti che compongono un cosmetico non è un'operazione semplice, questo va detto, tuttavia c'è da sottolineare che spendere qualche minuto in più nella scelta del prodotto per controllare appunto se sono presenti questi indesiderati elementi può essere un'operazione più che opportuna, dal momento che persone autorevoli li hanno designati come degli ingredienti potenzialmente dannosi per la pelle.

Il Leeds Centre for Dermatology ha rilevato che nel corso degli ultimi anni, esattamente negli ultimi 3, le allergie da contatto sono cresciute del 6,2%, una percentuale senz'altro non trascurabile, allo stesso tempo un'altra ricerca che è stata svolta al St. Thomas di Londra ha posto all'attenzione il fatto che le allergie della pelle sono aumentate in un lasso di tempo molto breve proprio per via di methylisothiazolinone e del methylchloroisothiazolinone.

David Orton, presidente della British society of cutaneous allergy, ha dichiarato che la presenza di questi allergeni si sta diffondendo in modo eccessivo nel mondo della cosmesi, di conseguenza sarebbe opportuno quantomeno che le aziende del settore, quindi i brand che producono cosmetici per la pelle di varia tipologia, ne attenuino le quantità.

A tal riguardo va peraltro sottolineato che in tempi recenti l'Unione Europea si è già mossa in tale ottica, riducendo in modo significativo le quantità massime consentite di questi e di altri allergeni.

Sulla base di quanto è stato affermato in questo importante convegno, tuttavia, sembra essere più che opportuna una riduzione ulteriore, affinché si possa fermare questo preoccupante trend positivo che riguarda appunto le allergie legate all'utilizzo di cosmetici.

Al di là di questa notizia, ovviamente, è sicuramente un consiglio prezioso quello di controllare sempre con molta attenzione quali sono gli elementi che compongono un cosmetico: informarsi prima di compiere un acquisto è sicuramente un'ottima prassi, e non bisogna credere che tutti i prodotti che è possibile individuare nella grande distribuzione o nei negozi specializzati si contraddistinguano per la medesima qualità.

Allo stesso tempo è un consiglio saggio quello di utilizzare dei cosmetici solo laddove effettivamente necessari; non sarebbe d'altronde corretto affermare che l'uso dei cosmetici sia pericoloso o da evitare.

Insomma, quanto è emerso da questi studi che sono stati condotti da questi esperti inglesi, i quali hanno esposto i risultati delle loro ricerche in occasione di un importante convegno, deve essere letto come un invito a controllare in modo ancor più attento ed accurato gli ingredienti presenti in un cosmetico, magari optando solo ed esclusivamente per quelli prodotti dai migliori brand del settore.

Allo stesso tempo, come detto, evitare di utilizzare quantità eccessive di cosmetici può essere un buon consiglio se si vuol rispettare la propria pelle e se si vuol evitare che di incappare in effetti indesiderati, magari in un'ottica di lungo periodo.

Il legame tra allergie della pelle e utilizzo di cosmetici come visto non è immediato, e queste problematiche cutanee possono venire a manifestarsi anche molto tempo dopo che si è fatto uso di un determinato prodotto.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy
Farmaci Equivalenti
Merz Spezial