Celiache e belle: BioNike e la bellezza consapevole

Celiachia: l'esigenza di essere consapevoli anche in fatto di bellezza

Celiache e belle:  BioNike e la bellezza consapevole

Mia sorella Maria è diventata celiaca a 13 anni e un risvolto molto importante per lei è stata la sensazione di diversità per il fatto di non poter fare le stesse cose che facevano gli altri. Ma le donne si sa (mia sorella in primis!) hanno moltissime risorse e riescono a trarre buoni insegnamenti anche dalle situazioni disagiate.

L'esigenza di non entrare in contatto con il glutine porta i celiaci ad essere particolarmente meticolosi nello scegliere gli acquisti (il glutine è presente in moltissimi prodotti), diventando nel tempo veri intenditori.

E i prodotti di bellezza non fanno eccezione. Io le contestavo il fatto che il rischio c'era se veniano accidentalmente ingeriti (avete mai bevuto per sbaglio bagnoschiuma sotto la doccia mentre siete insaponati?), lei mi risponedeva che non potendosi coccolare con una bella pizza lo faceva con una bella crema viso senza glutine.

E devo ammettere che l'uso nel tempo di questi prodotti ha sortito un bell'effetto su mia sorella, e sull'affetto che provo per lei, celiaca e bella....

Tra le migliori ditte in commercio è d’obbligo soffermarsi su BioNike  (ne parlerò ampiamente in questa rubrica). Alcuni dati:

  • 70 anni di storia
  • Speciali formulazioni ipoallergeniche
  • Rigorosi test
  • Prodotti che vanno dai detergenti al make up

Una curiosità: BioNike è sponsor di donnavventura 2010-2011 "Grand Raid d'Egitto, dalle Alpi alle Piramidi", quasi quasi lo dico a mia sorella.....

"Dobbiamo aprire i nostri occhi alle meravigliose diversità di questo mondo" (Angelina Jolie)

Antonino Colapinto

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy