Capsule dentarie a cosa servono?

Quali sono le caratteristiche delle capsule dentarie?

Capsule dentarie a cosa servono?

Che cosa sono le capsule dentarie? Questi piccoli elementi realzzati artificialmente e rigorosamente ad hoc per le esigenze del singolo paziente sono in grado di restituire una dentatura efficiente e bella, vediamo dunque quali sono le loro caratteristiche.

 

Le capsule dentarie sono la soluzione ideale per porre rimedio a dei difetti della dentatura piuttosto importanti, come ad esempio denti scheggiati, gravemente compromessi da carie o interessati da altre problematiche, come ad esempio infezioni della polpa interna.

 

Allo stesso modo, inoltre, le capsule dentarie sono preziosissime per coprire degli impianti dentali, ovvero delle strutture riprodotte in laboratorio per sostituire una dentatura gravemente danneggiata, dunque per la quale si necessita di rimpiazzare diversi denti.

 

Le capsule dentarie sono degli elementi che vanno applicati sulla parte superiore del dente, in modo tale da riprodurre un dente delle medesime dimensioni di quello naturale da rimpiazzare.

 

Nel caso in cui le capsule siano impiegate per rimpiazzare un dente naturale, quindi non per essere applicate in un impianto dentale, è necessario anzitutto rimuovere la corona naturale del dente danneggiato.

 

Il dentista infatti, utilizzando degli appositi strumenti, provvede a consumare la superficie del dente, lasciando intatta solamente una struttura più piccola sulla quale, appunto, si applicherà la capsula.

 

Nonappena ultimata questa operazione, il dentista applica al paziente una capsula provvisoria, che gli consentirà comunque di poter mangiare senza problemi in attesa di realizzare la capsula definitiva.

 

La precisione nella realizzazione di questo piccolo elemento è assolutamente fondamentale: le misure devono essere perfettamente corrispondenti a quelle del dente naturale originario, ed anche la scelta dei materiali è importantissima.

 

Per la realizzazione della parte interna della capsula dentaria si utilizzano, di norma, metalli più o meno pregiati, come l'oro (in questo caso, il costo del prodotto aumenta), lo zirconio, l'acciaio o il cromo.

 

La parte più esterna, invece, deve riprodurre al meglio le caratteristiche del dente naturale anche dal punto di vista estetico: per questa parte della capsula sono impiegati soprattutto materiali ceramici, tra cui si segnala soprattutto lo zirconio.

 

Lo zirconio è estremamente simile alla superficie dei denti naturali, ed oltre ad essere resistente e perfetto dal punto di vista cromatico, ha anche la capacità di riflettere la luce proprio come i denti naturali.

 

Le capsule dentarie, una volta installate, consentono di curare l'igiene orale proprio come si è abituati a fare con i denti naturali.

 

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy
Farmaci Equivalenti
Merz Spezial