Cancellare tatuaggi come si fa?

E' possibile cancellare i tatuaggi? In che modo?

Cancellare tatuaggi come si fa?

E' possibile cancellare i tatuaggi? Sono sempre di più le persone che dopo aver realizzato un tatuaggio sulla propria pelle, anche a distanza di decenni, sentono il bisogno di rimuoverlo.

 

La moda dei tatuaggi si è ormai diffusa tantissimo, soprattutto tra i giovani, dunque non c'è da stupirsi se così tante persone avvertono l'esigenza di rimuovere un disegno cutaneo.

 

Il tatuaggio può essere sicuramente molto decorativo e di gran personalità, tuttavia molto spesso ci si tatua senza una piena consapevolezza del fatto che si dovrà convivere per tutta la vita con il tatoo, da qui le tantisisme richieste per cancellare tatuaggi di ogni tipo.

 

Ma come si può cancellare i tatuaggi?

 

In principio rimuovere un tatuaggio era impossibile, dunque si era destinati a convivere con un tatoo per tutta la vita pur desiderando di rimuoverlo, in seguito si sono diffuse una serie di tecniche molto preziose da questo punto di vista.

 

In principio venivano adoperati alcuni tipi di laser in grado di annientare i pigmenti che costituiscono il disegno sottocutaneo, tuttavia l'efficacia di questo sistema era limitata, e grossi problemi si riscontravano soprattutto per quanto riguarda i tatuaggi colorati.

 

L'impiego del laser per la rimozione dei tatuaggi si è affinato in maniera progressiva; oggi uno dei trattamenti più efficaci è il cosiddetto laser "Q-Switch", che consente di rimuovere in maniera profonda i tatuaggi di ogni tipo, anche quelli ricchi di colore.

 

Si sente parlare sempre più spesso anche di creme in grado di cancellare i tatuaggi, tuttavia il loro utilizzo non è ancora diffuso, dunque non si hanno certezze sulla loro reale efficacia.

 

A seconda della tipologia di tatoo, ovviamente, dovranno essere adoperati dei fasci di luce laser di diversa entità; anche per questo è assolutamente fondamentale rivolgersi a esperti qualificati in possesso delle apparecchiature di migliore avanguardia.

 

Per cancellare i tatuaggi, ad ogni modo, bisogna prevedere un tempo fisiologico: le tecniche laser si articolano infatti su differenti sedute (circa 5 o 6), distanziate l'una dall'altra da almeno un mese, senza dimenticare le degenze finali, come ad esempio l'accortezza di non esporre al sole l'area cutanea trattata per un tempo che sarà suggerito dal medico.

 

Insomma, cancellare i tatuaggi è possibile, ma è un percorso lungo ed anche piuttosto costoso; è fondamentale dunque avere piena consapevolezza del passo che si sta compiendo quando si abbellisce la propria pelle con un tatoo.

 

Riccardo G.

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy