Apiterapia

Apiterapia

Apiterapia
Che cosa si intende per apiterapia? Questo termine decisamente particolare si sta diffondendo sempre di più negli ultimi tempi, di conseguenza è interessante scoprire quali sono le sue peculiarità.

Quando si parla di api si pensa subito, inevitabilmente, al fatto che questi grossi insetti possano pungere: effettivamente le punture di ape sono assai fastidiose e possono rappresentare un pericolo, tuttavia questo è soltanto uno dei "volti" che contraddistingue questi insetti.

Le api sono infatti degli animali estremamente operosi, degli animali che hanno capacità organizzative e di cooperazione davvero stupefacenti, e che possono rivelarsi preziosi per l'uomo in tantissimi modi differenti.

Non è una cosa nuova d'altronde il fatto che le api vengano allevate, e questo tipo di attività prende il nome di apicoltura. 

L'apicoltura ha come finalità principale la produzione di miele, alimento dolce dal gusto delizioso e dalle interessanti proprietà nutrizionali, ad ogni modo considerare l'apicoltura esclusivamente in tale ottica può risultare assai riduttivo.

Che cosa si può dire a tale riguardo?

Le api, come si diceva, sanno essere preziose per il benessere dell'uomo in tanti modi differenti, e proprio in quest'ottica deve essere intesa l'apiterapia, la quale può essere definita come il trattamento di svariate condizioni spiacevoli attraverso l'impiego di prodotti naturali ricreati dalle api.

Ovviamente l'apiterapia non può essere intesa come un sostitutivo della scienza medica, nella maniera più assoluta, tuttavia è ufficialmente riconosciuto che quanto viene naturalmente prodotto dalle api può avere degli effetti molto positivi sulla salute dell'uomo, soprattutto nel caso in cui abbia la necessità di fronteggiare specifiche esigenze.

E allora, quali sono i vari risvolti che contraddistinguono l'apiterapia? Quali sono i prodotti realizzati dalle api che possono influire positivamente sul benessere? Cerchiamo di rispondere a questa domanda con la dovuta precisione.

Se si parla dell'apiterapia e dei suoi benefici non si può che iniziare a parlare del già menzionato miele: il miele è considerato un vero e proprio alimento nobile, scopriamo subito dunque per quali ragioni.

Il miele vanta numerose proprietà che possono influire non poco sulla condizione di benessere della persona, avendo un profilo nutrizionale molto speciale.

Il miele è un alimento che sa donare importanti quantità di energia, subito pronta per essere bruciata, ad esempio tramite l'attività sportiva, è un antibatterico, un immunostimolante, senza trascurare il fatto che è considerato eccezionale per contrastare il raffreddore ed i tipici malanni stagionali.

Come non sottolineare inoltre il fatto che il miele ha un'elevatissima capacità dolcificante, la quale lo rende un'alternativa ottima allo zucchero tradizionale, inoltre anche l'apparato digerente può trarre un grande giovamento dal consumo di miele.

L'apiterapia non abbraccia esclusivamente il consumo di miele, ma anche altre produzioni tipiche delle api, come ad esempio quella della propoli.

La propoli trova davvero svariate opportunità di essere utilizzata nell'ottica del benessere, e per tale ragione è considerata l'elemento migliore in assoluto tra le tipiche produzioni delle api.

La propoli è un validissimo igienizzante per il tratto orale, avendo notevoli proprietà antinfiammatorie, previene e contrasta raffreddori e malanni stagionali proprio come il miele, può essere applicata localmente a livello topico per porre rimedio ad acne, dermatiti e ferite, allo stesso tempo si tratta di un ingrediente che ricorre piuttosto frequentemente in shampoo, creme e cosmetici di alta qualità, senza trascurare il fatto che può essere utilizzato anche per il trattamento dell'herpes genitale.

Il vasto mondo dell'apiterapia abbraccia anche la produzione della pappa reale, altro alimento assolutamente nobile per la produzione di cui le api hanno un ruolo cruciale.

La pappa reale è anzitutto preziosissima per il sistema immunitario, dunque è ottima per prevenire e per contrastare l'insorgere di malattie infiammatorie, è un ricostituente, un rienergizzante, è considerata utile per contrastare quello che viene definito in gergo medico "colesterolo cattivo", e ancora si tratta di una sostanzia ottima per contrastare l'invecchiamento della pelle, dunque è preziosa anche a livello estetico, inoltre è ricchissima di antiossidanti, ovvero i principali nemici dei radicali liberi i quali sono considerati un autentico toccasana per la salute.

Vi è anche un'altra produzione naturale delle api per la quale l'apiterapia merita di essere considerata una soluzione ottima a livello di benessere, ovvero il veleno d'ape.

Sentir parlare di veleno può ovviamente suscitare delle perplessità, dal momento che la parola "veleno" è associata a un qualcosa di pericoloso, non di rado di letale, in realtà il veleno d'ape sa essere utile in tanti modi differenti al benessere della persona.

Anzitutto va sottolineato che il veleno d'ape vanta elevate capacità cicatrizzanti, non a caso è scelto molto spesso per il trattamento di cicatrici cheloidee, ovvero quelle più complesse da far regredire.

Il veleno delle api ha anche delle proprietà antinfiammatorie piuttosto spiccate, le quali sanno rivelarsi utili in svariate circostanze, ovvero sia nel contrasto di infiammazioni sistemiche che di infiammazioni croniche.

Si ritiene che il veleno delle api abbia anche delle interessanti proprietà anti-age, non a caso ricorre piuttosto frequentemente in alcune tipologie di cosmetici di elevato pregio, inoltre questo veleno si può adoperare anche come antidolorifico.

Quelli elencati, dunque, sono soltanto alcuni dei numerosi "volti" che contraddistinguono l'apiterapia, una vera e propria scienza che sembra destinata a veder crescere ulteriormente la sua importanza.




LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy