Agopuntura: la medicina alternativa contro il dolore

La cura del corpo e della mente con la medicina alternativa

Agopuntura:  la medicina alternativa contro il dolore

L’agopuntura è un’antica pratica medica, basata sull’uso di aghi che inseriti in alcuni punti particolari del corpo umano, garantiscono benessere psicofisico al singolo individuo.

 

Il concetto principale sul quale questa medicina alternativa si fonda, è la presenza di alcune linee, dette dagli esperti dell’agopuntura, meridiani, dove, secondo questi, passa il quoziente Qi, ossia l’energia vitale di ogni persona.

 

L’agopuntura è usata soprattutto come terapia alternativa a stati cronici di dolore, spesso, ci si rivolge quando la medicina comune non ha trovato soluzioni veloci e comunque la risoluzione al problema.

 

L’agopuntura, sebbene non esistano prove scientifiche sui suoi reali effetti positivi, riesce tramite la sua particolare tecnica a individuare alcuni punti specifici del corpo, strettamente correlati agli organi vitali, dai quali sono scaturiti i malesseri del singolo individuo.

 

Con l’agopuntura, si ristabilirebbe l’equilibrio del Qi, una volta raggiunto quest’obiettivo, il dolore cronico o malessere delle persone anche mentale, dovrebbe essere completamente debellato.

 

Esistono di fatto dei canali, secondo la cultura dell’agopuntura, i quali sono collegati tra loro in un armonioso equilibrio, che giova alla salute psicofisica degli individui.

Se questo equilibrio, Qi, si spezza, o non funziona bene, il benessere del paziente è dunque compromesso.

 

Ristabilendo l’energia vitale tramite l’applicazione degli aghi in alcuni punti precisi, ridarebbe forza, vigore, e soprattutto eliminerebbe la fonte del dolore o disturbo nella persona interessata.

Nel corso degli anni e dei secoli sono stati fatti molti studi e ricerche sull’efficienza di medicina alternativa.

 

Tuttavia l’uso degli aghi sul corpo, porta sollievo e beneficio utilizzato nella terapia del dolore, perché, in seguito all’infissione degli aghi della pelle, il corpo stesso rilascia delle endorfine, ossia delle molecole prodotte dal cervello, che hanno effetto analgesico producendo dei risultati di benessere in tutto il corpo umano.

 

La medicina alternativa in generale, secondo alcuni studi statistici, è sempre più integrata con la medicina convenzionale.

 

Anche se la scienza medica non sempre riconosce i loro effetti, la popolazione dimostra invece la tendenza all’avvicinamento a queste “branche” mediche alternative, rispetto alla medicina convenzionale.

 

Tiziana Cazziero





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy