Agopuntura: cos'è e come funziona

L'agopuntura è ormai una realtà consolidata: vediamo cos'è e come opera

Agopuntura: cos'è e come funziona

Si parla sempre più spesso di agopuntura e di quanto di positivo questa tecnica possa garantire alla salute e al benessere di una persona, ma di che cosa si tratta esattamente? Si tratta di un approccio che può essere definito "medico"?

L'agopuntura è una scienza antichissima che trova le sue origini nel mondo orientale, esattamente in Cina; la nazione cinese fu, con ogni probabilità, quella in cui l'agopuntura ha conosciuto i suoi albori, allo stesso tempo tuttavia l'agopuntura era comunque diffusa già in epoche molto antiche in India e in Corea.

Dal punto di vista pratico, come si può peraltro intuire dal nome di questa tecnica, l'agopuntura prevede che vengano utilizzati degli aghi direttamente sulla pelle.

Un approccio di questo tipo può suscitare strano, anzi a molte persone l'idea di "bucare" la propria pelle con degli aghi fa addirittura senso, eppure è un dato di fatto che l'agopuntura abbia una storia antichissima e sia una scienza assai amata ancora oggi.

Il protagonista dell'agopuntura è dunque l'ago; ovviamente l'abilità di chi pratica l'agopuntura non è semplicemente quella di utilizzare un ago sulla pelle del proprio paziente, ma anche quella di conoscere le modalità più corrette di utilizzo in relazione ai bisogni della persona che si vuol sottoporre a questa cura così particolare e non convenzionale.

Da questo punto di vista dunque è utile sottolineare fin da subito che l'agopuntura non è riconosciuta ufficialmente come una tecnica terapeutica, dunque non rientra nel mondo della medicina propriamente intesa.

L'agopuntura figura semmai nel mondo della medicina alternativa, quindi di quelle tecniche naturali e prive di controindicazioni le quali hanno in genere una storia antica, ma la cui efficacia non ha tuttavia trovato un riscontro definitivo da parte della scienza medica.

Dal momento che si sta parlando, come detto, di una tecnica di medicina alternativa, le opinioni relative alla medesima sono discordanti.

C'è chi crede che l'agopuntura possa essere realmente utile alla persona che si sottopone ad una cura, magari anche laddove venga semplicemente affiancata alle cure tradizionali, e c'è chi la trova totalmente inutile.

Ovviamente nessuno può sbilanciarsi con sicurezza a riguardo: le certezze corrispondono al fatto che l'agopuntura, come detto, non è riconosciuta ufficialmente dalla scienza medica, allo stesso tempo però va sottolineato anche che questa scienza è straordinariamente diffusa a livello globale e vanta una storia a dir poco sorprendente.

Negli ultimi tempi l'agopuntura si è diffusa in modo molto importante anche nel nostro paese, anzi si può affermare senza esitazioni che quello dell'agopuntura è un vero e proprio "fenomeno" di cui si sta parlando sempre più frequentemente.

Per quanto riguarda l'Italia, la legislazione vuole che solo medici laureati possano praticarla, senza considerarla un ramo della medicina tradizionale e, quindi, senza essere riconosciuta con valore scientifico.

A tal riguardo le polemiche non mancano, proprio perché appunto molti medici considerano negativamente il fatto che alcuni colleghi pratichino l'agopuntura sebbene non si tratti, come detto, di una soluzione terapeutica ufficialmente riconosciuta.

L'agopuntura ha, o meglio avrebbe, come obiettivo quello di migliorare il benessere di una persona, ma andiamo più nel dettaglio e cerchiamo di scoprire le principali peculiarità di questa tecnica così antica e così suggestiva per via della sua così particolare natura.

Lo scopo dell'agopuntura è quello di trasmettere energia benefica al nostro corpo, attraverso l'uso di aghi (sterili e monouso) inseriti in una serie di punti energetici del nostro organismo, con lo scopo di stimolarli: le punture non sono dolorose e in genere vengono ripetute a distanza di qualche giorno.

Ogni seduta terapeutica può durare anche 40 minuti, a seconda del tipo di terapia assunta. I benefici che ne trarrerebbe il nostro corpo sono molteplici, come testimoniato dal fatto  che l'agopuntura viene praticata fin da tempi antichi per le più disparate necessità, tra cui possiamo menzionare le seguenti:

  • Cura del vizio del fumo
  • Cura dell'obesità
  • Cura per gli attacchi di colite
  • Cura di allergie
  • Benefici per l'asma
  • Emicrania
  • Fertilità
  • Benefici generici legati alla sessualità

I primi benefici si hanno dopo un ciclo di almeno dieci sedute e, solitamente, non c'è la necessità di assumere farmaci, una volta conclusa la cura.

La sua tecnica poco invasiva la rende una terapia molto utilizzata, ma non bisogna affidarsi all'agopuntura con leggerezza e soprattutto non bisogna mai trascurare le cure ufficialmente riconosciute dalla scienza medica a beneficio di queste pratiche che ad oggi risultano ancora molto controverse.

Ovviamente l'idea di farsi curare tramite dei semplici aghi suscita non poca curiosità, di conseguenza tantissime persone si rivolgono a dei medici per saperne di più.

Richiedere informazioni a un professionista può essere molto interessante, senza dubbio allo stesso modo non si può trascurare che anche nell'ambito del mondo medico, come accennato in precedenza, sussistono dei pareri discordanti circa l'agopuntura e la sua effettiva efficacia nel curare varie problematiche.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy