Sauna: perché provare a farla?

In molti centri benessere ne esiste una. Se non l'avete mai fatta, ecco i motivi per rimediare subito!

Sauna: perché provare a farla?

Ormai tutte le palestre che siamo abituati a frequentare, nonchè i centri benessere, diffusissimi, sono dotati di sauna. Il trattamento effettuato nella sauna è di forte beneficio per il nostro organismo, che attraverso il calore e il sudore elimina le tossine e i rifiuti della pelle e migliora la traspirazione del corpo.

Durante la sauna il metabolismo e il battito cardiaco aumentano, provocando una vasodilatazione, portando ad un miglioramento della circolazione sanguigna. Il calore, inoltre, può avere effetti benefici anche su chi soffre di patologie respiratorie, come bronchiti e sinusiti.

Favorisce anche il recupero muscolare, producendo un rilassamento di tutto il corpo, ed ha un effetto calmante sulle terminazioni nervose. La sauna finlandese, rivestita di legno, può raggiungere gli 80-100°C, inducendo un'abbondante traspirazione della pelle, mentre l'umidità non supera il 10-20%, a parte quando si getta l'acqua sulle pietre.

Le stufe utilizzate possono essere a legna o elettriche. Usciti dalla sauna, è consigliato un bagno in una apposita vasca di acqua ghiacciata. Il bagno turco, è invece saturo di vapore acqueo, l’umidità raggiunge il 100%, formando una nebbia della temperatura di 20/25°C al livello dei piedi, e di 40/50°C all'altezza della testa.

Cosa fare prima e dopo la sauna?

L'origine della sauna è finlandese e la parola specifica significa "dimora invernale". La sua esistenza come idroterapia benefica non ha una provenienza certa o un preciso periodo storico: oggi sappiamo con certezza che una sauna è un ambiente in cui viene praticato un trattamento di benessere legato all'idroterapia e all'uso di pietra ed acqua calda.

Per provare a farne una, basta andare in un centro apposito: centri benessere o palestre sono dotati di una stanza particolare, in cui è possibile fare un vero e proprio bagno di vapore.

Ma perché fare una sauna? Quali sono i benefici?

Iniziamo con il dire che, prima di farne una, è bene scegliere il momento giusto: mattina, pomeriggio o sera sono indifferenti, basta non scegliere le ore immediatamente dopo i pasti, in particolare se abbiamo esagerato un po' a tavola. È bene poi preparare la pelle al calore: per liberare i pori, fatevi una bella doccia, così da avere maggiori benefici per l'epidermide.

Una volta entrati, l'unica cosa da fare è sedersi sulle panchine di legno apposite e lasciarsi andare al calore dell'acqua bollente sulle pietre: ogni tanto è possibile versare l'acqua sull'apposito cumulo di pietre, in modo da regolare il vapore ed il calore. Sarà presente anche un termometro, che indicherà la temperatura a cui si è arrivati.

Con i minuti che passano, i nostri pori si libereranno e lasceranno andare il sudore: calcolate che si può arrivare anche ad una temperatura di 80°. Se è la prima volta, 10 minuti basteranno. Dovete abituarvi lentamente all'umidità e al calore.

I benefici che ne trarrete saranno soprattutto di tipo psichico: rilassamento totale di corpo e spirito, con diminuzione di ansia e stress ed una rinnovata energia. Anche la pelle ne trarrà giovamento: sarà più liscia, luminosa ed elastica, come se avesse appena subito un trattamento di pulizia professionale.

È importante bere molto durante la sauna: si suda velocemente e si perdono molti liquidi. Non vogliamo certo che vi sentiate male! Anche per questo motivo, se avete particolari problemi di salute sentite prima un medico che possa consigliarvi meglio. Se invece sapete già di non incorrere in problemi ulteriori, vi consigliamo di provare a farne una: ci racconterete poi come è andata!

Niciarelli Beatrice

 

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy