Risparmio energetico iPhone

Cosa fare per ottenere un risparmio energetico dell'iPhone?

Risparmio energetico iPhone

Quali accortezze effettuare per ottenere un risparmio energetico nell'iPhone? Le ultime, straordinarie tecnologie riguardanti la telefonia e soprattutto i sistemi mobili di connessione a Internet offrono oggi delle opportunità davvero sensazionali, ma richiedono delle accuratezze di gestione per ridurre il dispendio di energia.

 

Oggetti tecnologici di ultima generazione come l'iPhone hanno infatti dei limiti per quanto riguarda il consumo energetico, soprattutto nel caso in cui il dispositivo sia sempre connesso al web e sia adoperato in maniera continuativa nel corso della giornata.

 

Rispetto ai più classici ed ormai obsoleti telefonini, molti consumatori avranno risontrato un'autonomia dell'apparecchio ben inferiore, da qui l'esigenza di contenere i consumi energetici che ne derivano.

 

Ed allora, come fare per ottenere un utile risparmio energetico nell'iPhone?

 

Anzitutto, è bene effettuare almeno una volta al mese il cosiddetto ciclo di ricarica completo: il dispositivo dovrà essere fatto scaricare in maniera totale, per poi essere ricaricato in maniera completa. Questo sistema si rivela utile perchè riesce ad ottimizzare la durata della batteria a litio.

 

Consiglio semplice, ma non per questo banale, è quello di non avere il dispositivo connesso al web se non si ha la necessità di essere online; ovviamente molti utenti, però, non possono rinunciare alla connessione soprattutto per una questione di reperibilità. Vediamo dunque una serie di consigli preziosi relativi alla connessione.

 

E' importante anzitutto che sul dispositivo sia scaricata l'ultima versione del software di Apple: il marchio produttrice, infatti, si adopera continuamente per ottimizzare il consumi energetici del dispositivo, dunque una versione più obsoleta del software implica necessariamente un consumo più cospicuo di energia.

 

La posta elettronica push, che viene scaricata automaticamente, può essere impostata in modo differente: disattivando questa tecnologia, lo scarico della posta avverrà manualmente e non in modo automatico, con un conseguente, notevole risparmio energetico.

 

I sistemi di localizzazione tipici di molte App consumano delle quantità rilevanti di energia, dunque disattivandoli nei periodi in cui non solo utili significa certamente garantirsi un importante risparmio.

 

Nelle zone in cui la copertura di rete è assente o limitata, il dispositivo impiega più energia per esser connesso; nel caso in cui si abbia la possibilità di mantenere la connessione pur senza ricevere chiamate o senza effettuarne, potrebbe essere dunque un'ottima idea quella di impostare momentaneamente il dispositivo in modalità "aereo".

 

Altri consigli molto utili per ottimizzare i consumi energetici dell'iPhone sono quelli di diminuire il periodo di illuminazione del dispositivo quando non è utilizzato: quando si interrompe l'utilizzo dell'iPhone, infatti, il display rimane acceso per alcuni secondi, e si può scegliere tramite le impostazioni di ridurre al minimo questa fase.

 

Altrettanto importante, inoltre, è regolare la luminosità del display: un display particolarmente acceso, infatti, implica un consumo energetico molto più elevato da parte del dispositivo.

 

Buona regola, infine, è quella di mantenere l'iPhone ad una temperatura ambiente: temperature eccessivamente basse o elevate (indicativamente, temperature inferiori a 0° o superiori a 35°) dovrebbero essere evitate.

 

Insomma, seguendo queste accortezze e soprattutto facendole diventare delle abitudini, il risparmio energetico dell'iPhone sarà sicuramente consistente.

 

Riccardo G.





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy