Più batteri sulla console dei videogiochi che sulla tavoletta del wc

Le console dei videogiochi hanno cinque volte più batteri del copri water

Più batteri sulla console dei videogiochi che sulla tavoletta del wc

Più batteri sulla console dei videogiochi che sulla tavoletta del wc. le Console dei videogiochi hanno cinque volte più germi di un copri water. lo rivela uno studio condotto da Domestos e UNICEF. Domestos ha collaborato con l'UNICEF per migliorare l'accesso ai gabinetti, migliorando le norme per la sicurezza e la pulizia attraverso programmi comunitari nei paesi in via di sviluppo. grazie a questa collaborazione si sono evodenziati dati allermenti come quello che rivela come circa 2,5 miliardi di persone nel mondo non hanno accesso a servizi igienici puliti. la situazione igieica non migliora se si tengono in considerazioni le percentuali di batteri che si annaidano sui molti oggetti di uso comune nella casa. I ricercatori consigliano di disinfettare ogni giorno gli oggetti di uso comune perchè sono presenti batteri tra cui E. coli e Enterobacter. Lo studio ha trovato che la console dei videogiochi contiene in media 7.863 microbi per 100 centimetri quadrati - che è cinque volte più di una tavoletta del wc che ne ha 1.600. Giocattoli per bambini, giochi da giardino, biciclette e palloe ne hanno anche molti di più. E non si è nemmeno sicuri sul proprio divano dove si possono annidare anche 19.200 batteri per 100 centimetri quadrati - 12 volte quelli presenti sul sedile della tazza del bagno. le maniglie del frigorifero possono contenere anche 7474 batteri. Secondo Clemence Brunet, di Domestos, la cura che si mette nella disinfezione di giocattoli e oggetti di uso comune in casa ancora non è sufficiente a ridurre la quantità di batteri, che risulta ancora essere superiore rispetto alla tavoletta del bagno. Dr Lisa Ackerley esperto d'Igiene suggerisce un modo emplice ed economico per avere la garnazia di ridurre il rischio malattie, qual'è? Lavarsi le mani è il modo più economico e semplice per ridurre le malattie. 





fonte: DailyMirror Health 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy