Pelle: giovane per 3 geni

Una scoperta nel campo delle medicina genetica rivela che alla base di una pelle giovane e liscia ci sono 3 mutazioni genetiche

Pelle: giovane per 3 geni

Pelle: giovane per 3 geni. Una scoperta nel campo delle medicina genetica rivela che alla base di una pelle giovane e liscia ci sono 3 mutazioni genetiche. La pelle racconta la vita di ogni individuo, un biglietto da visita che non po’ essere nascosto, ma che di sicuro può essere trattato e manipolato per apparire più giovane e sano. Sia i trattamenti che gli interventi dermatologici consentono di mantenere una pelle liscia e giovane, attenuano le righe e il rilassamento, aiutano a sentirsi meglio con se stessi e a nascondere il tempo che passa. Proprio per dare una spiegazione scientifica a quello che accade durante l’invecchiamento cutaneo, una scoperta alla Stanford University School of Medicine e all’Albert Einstein College of Medicine ha portato alla luce quello che viene definito l’elisir di giovinezza epidermica. Il risutato dello studio è stato pubblicato nel Journal of Investigative Dermatology.  Alla base della giovinezza della pelle ci sarebbero 3 variazioni genetiche congenite dagli acronimi che sembrano nomi di divinità di qualche romanzo fantasy. Queste 3 variazioni genetiche sono: Kcnd2, Diaph1 e Edem1. A svelare la presenza di  queste variazioni genetiche sarebbe stata l’analisi dei dati collezionati su un gruppo di centenari che sembravano non aver subito l’attacco de tempo.Il risultato di questa ricerca conduce alla conclusione che se i geni sono buoni, tutti i fattori ambientali e il tempo influenzano poco l’invecchiamento cutaneo.

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy