La nostalgia non è un male

La nostalgia non è un male

La nostalgia non è un male

La nostalgia non deve essere considerata solo in senso negativo; può farsi viva mentre siamo felici,a nzi in molti casi viene stimolata da forti emozioni che non riusciamo sempre a governare. La sensazione che si prova di fronte a una vecchia foto, a un tramonto o all'incontro con un ex compagno di scuola serve da ponte tra ciò che eravamo e ciò che siamo, regalandoci la sensazione che la nostra vita abbia avuto un percorso sensato, carico di esperienze ed emozioni, nel bene e nel male.

Ha dunque senso parlare di "potere terapeutico" di questa sensazione solo se a provarla sono persone adulte o comunque capaci di ripercorrere a ritroso la vita, attribuendo ai ricordi il giusto valore.

Scriveva Antoine da Saint-Exupèry: "Se vuoi costruire una nave, non radunare uomini per raccogliere la legna e distribuire i compiti, ma insegna loro la nostalgia del mare ampio e infinito". Una spinta emozionale che, come confermano gli scienziati di oggi, nella giusta misura sa essere più efficace di tante medicine.

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy