Intestino pigro: come aiutarlo

Semplici rimedi per combattere la stipsi

Intestino pigro: come aiutarlo

La stipsi è forse uno dei più comuni disordini intestinali, solitamente non grave e di durata limitata, conseguente a qualsiasi condizione fisiologica o patologica che determina una riduzione della contrattilità del colon o un suo eccessivo assorbimento di acqua dal contenuto intestinale.

 

La causa è per lo più un'alimentazione scorretta, poco bilanciata, a basso tenore in fibra, spesso aggravata da una scarsa attività fisica. Ed è per questo che il modo più semplice e naturale per combattere la stipsi consiste nel modificare le proprie abitudini alimentari ed il proprio stile di vita.

 

La dieta dovrebbe essere ricca di alimenti ad elevato tenore in fibra, come cereali integrali, crusca, legumi, frutta e verdura fresca. Altri importanti accorgimenti relativi allo stile di vita comprendono una regolare attività fisica e l'assunzione giornaliera di una quantità adeguata di acqua .

 

In genere questi rimedi sono sufficienti ad alleviare la stipsi di grado lieve o moderato, mentre spesso non risultano efficaci nel combattere la stipsi grave e di lunga durata. In quest'ultimo caso può essere utile l'impiego di lassativi, tra i quali i più sicuri sono senza dubbio gli integratori di fibra, da assumere sempre con abbondante acqua. Altri tipi di lassativi, comunque efficaci, dovrebbero essere assunti invece sotto stretto consiglio medico e soltanto per brevi periodi di tempo, dati i possibili effetti collaterali derivanti da una loro assunzione eccessiva o prolungata.

 

Ad ogni modo, a meno che la stipsi non sia la diretta conseguenza di un disturbo intestinale più grave, una corretta alimentazione, associata ad una regolare attività fisica ed eventualmente all'impiego di integratori di fibra, sono in grado di "rieducare" anche l'intestino più pigro.

 

Chiara De Carli

 





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy