Il bagnetto

Il bagnetto

Il bagnetto

Quando fare il bagnetto? Dopo la caduta del moncone ombelicale.
E prima? Utilizzare un latte detergente o un olio da passare con un batuffolo di cotone sul corpo senza risciacquare (A- DERMA bagno all’avena)
Come si fa il bagnetto? È bene utilizzare una vasca piccola, ben lavata e disinfettata. L’acqua deve avere una temperatura intorno a 35° C e vi si può sciogliere un pò di bicarbonato , amido, bagnoschiuma per bambini che non irriti gli occhi.
E per i capelli? Quando i capelli sono corti, la testa va lavata come il resto del corpo (Shampoo extra delicato DUCRAY, Restiva OIL, Avalon detergente ecc.)
Dove si fa il bagnetto? La stanza da bagno è l’ambiente ideale in quanto essendo più piccolo delle altre camere si presta meglio ad essere riscaldato. La stufetta, eventualmente, andrebbe usata in un’altra stanza, dove il bambino viene portato per essere asciugato bene e rivestito.
Tecnica del bagno
La tecnica del bagno consiste nell’immergere dolcemente il bambino nell’acqua sorreggendolo con la mano sinistra tenuta sotto le spalle ed uncinando con le dita divaricate i cavi ascellari; il capo va mantenuto appoggiato sull’avambraccio mentre la mano destra procede nella pulizia del corpo. Per la detersione si possono usare: saponi, latti detergenti e latti acidi. Questi ultimi sono da preferire in quanto non danneggiano il Ph della pelle (Vidermina Alfa 4, Saugella 3, Soagen liquido, Sebamed liquido,Nativoil etc.).





LASCIA UN COMMENTO

 Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy